VOLI HOTEL ADSL GAS LUCE
PRESTITI CONTI E FONDI MUTUI ASSICURAZIONI
Logo Segugio.it
PRESTITI PERSONALI CESSIONE DEL QUINTO PRESTITI AUTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI
LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Chi è CreditOnline Opinioni degli Utenti News Prestiti Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Privacy Istituti Partner Informativa Trasparenza Confronto Prestiti
SOCIETÀ CONFRONTATE
SmartikaBBVA FinanziaCofidisFindomestic BancaPitagoraYounited CreditCarrefour Banca Tutte le Finanziarie Confrontate Finanziamenti Offerti
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Arredare casa: si può, con un prestito ad hoc

26/05/2017

Si parla molto spesso di prestiti finalizzati alle ristrutturazioni che, con la riconferma delle detrazioni fiscali anche nel 2017, mantengono un trend molto positivo.

Meno frequentemente si parla di prestiti per gli arredi. Spesso infatti si investe buona parte del budget dedicato alla casa per gli interventi edilizi e le opere murarie, accorgendosi solo alla fine di essere “un po’ stretti” sulle altre voci. Ecco perchè può essere utile approfondire il funzionamento dei prestiti ad hoc, dedicati alle spese di arredamento.

Oggi si trovano molte offerte convenienti per la casa, con un ottimo rapporto qualità/prezzo, per cui il primo consiglio è di individuare le soluzioni più adatte al proprio budget di spesa. Peraltro, lo ricordiamo, anche quest’anno chi ristruttura casa potrà detrarre la metà dell’importo speso per comprare mobili ed elettrodomestici, fino alla cifra massima di 10.000 euro.

La Legge di Stabilità ha infatti prorogato quanto già stabilito per lo scorso anno. L’unica condizione per poter inoltrare la richiesta è che i lavori di ristrutturazione dell’appartamento da arredare vengano effettuati entro il 31 dicembre 2017.

Per chi fosse interessato a dilazionare la spesa per l’arredamento, il mobilio ed elettrodomestici, istituti di credito e finanziarie offrono soluzioni dedicate a queste specifiche esigenze.

Negli ultimi anni le domande di prestiti per arredamento hanno avuto un andamento brillante.

Stando all’Osservatorio PrestitiOnline relativo ad aprile 2017 i prestiti per arredamento hanno raggiunto il 12,2% del totale nazionale delle richieste, posizionandosi tra le finalità più frequentemente scelte dai richiedenti, dopo Ristrutturazione casa (22,5%), Auto usata (20,08%) e Liquidità (17,05%).

L’importo medio richiesto per un prestito arredamento è pari a 9.599, di 1.782 euro inferiore rispetto alla media dell’importo di tutte le altre finalità di prestito.

Sempre sul sito Segugio.it trovate una sezione dedicata ai prestiti per arredamento in cui vengono illustrate le caratteristiche di questa tipologia di finanziamenti.

Volendo fare una breve panoramica, si tratta di prestiti che consentono di ottenere della liquidità per l’acquisto totale o parziale degli arredi.

Esistono due tipologie di prestiti per arredamento, che andiamo ad illustrare brevemente di seguito. Abbiamo innazitutto i prestiti personali: se l’iter di valutazione va a buon fine, l’acquirente riceve sul conto l’importo richiesto per pagare il venditore, procedendo poi al rimborso delle rate secondo quanto previsto dal piano di ammortamento. La seconda alternativa è costituita dai prestiti finalizzati: in questo caso il rivenditore stabilisce una convenzione con un istituto erogante e propone l’eventuale finanziamento al cliente.

In entrambi i casi non sono richieste garanzie specifiche, se non quelle classiche previste in caso di richiesta prestito. In particolare vengono valutati il livello di reddito e l’affidabilità nei pagamenti.
Ricordiamo che è molto importante non essere “cattivi pagatori”, per cui, se ci sono pecche nella storia creditizia, è probabile che la richiesta venga respinta.

In alcuni casi, la cessione del quinto può essere una valida alternativa, perchè offre maggiori garanzie all’ente finanziatore, permettendo l’adozione di criteri di valutazione più flessibili.

Sul comparatore Segugio.it è possibile fare gratuitamente un preventivo ed individuare le soluzioni più adatte alle proprie esigenze anche in termini di prestiti per arredamento. Vediamo un esempio.

Al 18 maggio, se si richiede un prestito per arredamento del valore di 10.000 euro, da rimborsare in 48 mesi, l'offerta più conveniente è Credito Personale di Agos, con una rata mensile di 232,34 euro e Taeg 5,70%.

Un'alternativa è il prestito personale di Santander Consumer Bank, con una rata mensile di 232,79 euro e Taeg 5,89%.

Infine vi segnaliamo la soluzione proposta da Younited Credit, con una rata mensile di 227,63 euro e Taeg 6,13%.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Arredare casa: si può, con un prestito ad hoc Valutazione: 4,5/5
(basata su 6 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Migliori offerte di Prestiti - Luglio 2017 pubblicato il 24 luglio 2017
Migliori offerte di Prestiti - Giugno 2017 pubblicato il 14 giugno 2017
Migliori offerte di Prestiti - Aprile 2017 pubblicato il 10 aprile 2017
Videosorveglianza: il bonus credito per il 2017 pubblicato il 17 aprile 2017
Migliori offerte di Prestiti - Marzo 2017 pubblicato il 14 marzo 2017
Numero verde: 800 999 555
Saremo lieti di assisterti
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio