VOLI HOTEL ADSL GAS LUCE
PRESTITI CONTI E FONDI MUTUI ASSICURAZIONI
Logo Segugio.it
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI
LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Chi è PrestitiOnline Opinioni degli Utenti News Prestiti Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Privacy Istituti Partner Informativa Trasparenza Confronto Prestiti
SOCIETÀ CONFRONTATE
PrestiamociIBL BancaSmartikaSantander Consumer BankFindomestic BancaCarrefour BancaYounited Tutte le Finanziarie Confrontate Finanziamenti Offerti
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Mutui e Prestiti, importi più alti per le richieste delle famiglie

29/09/2017

Il mese di agosto conferma per il settore dei mutui quanto anticipato dopo il primo trimestre dell’anno: il calo delle surroghe sta condizionando la domanda complessiva dei finanziamenti per la casa.

Il Barometro CRIF (Centrale Rischi Finanziari) ha registrato negli scorsi 31 giorni una discesa delle richieste del 14,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, una performance che contribuisce a determinare una contrazione del 7,4% nell’aggregato dei primi 8 mesi del 2017.

Va però segnalato che da oltre 12 mesi prosegue la tendenza delle famiglie a richiedere importi sempre più elevati, con un valore medio che cresce ad agosto fino all’ammontare di 126.650 euro (+2,3% sullo stesso mese di un anno fa). La risalita delle somme domandate indirizza gli italiani verso piani di rimborso superiori ai 15 anni, che occupano il 70% delle preferenze totali.

Nell’ambito dei finanziamenti si registra l’evoluzione opposta per il settore dei prestiti personali e finalizzati, che ottengono durante lo scorso mese un rialzo rispettivamente del 5,5% e del 5,0%. Si tratta di un risultato migliore di quanto rilevato a giugno, quando si evidenziava qualche incertezza dei prestiti per l’acquisto di beni e servizi. Prendendo in considerazione i primi 8 mesi dell’anno, l’aggregato di entrambe le forme porta un +2,1% sul corrispettivo periodo del 2016.

Anche in questo caso si nota un aumento degli importi richiesti, con i crediti personali che si attestano sui 5.451 euro (il valore più alto degli ultimi 6 anni registrato nel mese di agosto) e un +4,9% rispetto a un anno fa, mentre quelli finalizzati ottengono un ammontare medio di 12.466 euro – un valore più alto di ben il 9,1%.

In Italia il comparto viaggia a due velocità”, spiega Simone Capecchi, Executive Director di CRIF, “con il progressivo consolidamento dei prestiti, sospinti anche dalla ripresa dei piani di spesa delle famiglie, a fronte del trend dei mutui che sembra segnare il passo dopo le brillanti performance degli ultimi anni a causa del ridimensionamento delle surroghe. Conforta però la costante crescita degli importi medi richiesti per tutte e tre le forme tecniche considerate, indice di una maggiore capacità di spesa da parte delle famiglie. Di questo gli istituti di credito dovranno tenere conto per sviluppare e ampliare la proposizione delle nuove offerte, rimanendo però attenti alla verifica della sostenibilità finanziaria dell’operazione in ottica credito responsabile”.

Prendendo in considerazione la durata dei prestiti, il 51,3% del totale considera piani di restituzione superiori ai 36 mesi. Relativamente ai soli prestiti finalizzati le preferenze dei clienti seguono l’andamento opposto, con i periodi al di sotto dei 3 anni che concentrano il 68,3% delle richieste totali.

Esaminando la domanda grazie all’Osservatorio di PrestitiOnline possiamo capire le finalità per cui le famiglie scelgono di indebitarsi. Ancora una volta la leadership è dei lavori per ristrutturare casa, con una soglia del 23,2%: l’auto di seconda mano è sempre seconda, 19,7%, mentre al terzo posto si piazzano i prestiti per liquidità, 17,1%. Per quanto riguarda la composizione geografica, risalta il dominio ancora forte del Nord, ora al 44,5% del totale richiesto sul territorio nazionale, mentre è in ribasso la percentuale al Sud, che con il 34% offre il valore più basso mai rilevato dalla serie storica.

Ricordiamo che con Segugio.it è possibile individuare il miglior prestito sul mercato, quello che coniuga condizioni favorevoli e bassa entità della rata. La richiesta di un cliente di Milano per un importo di 10.000 euro da rimborsare in 84 mesi – per finalità di acquisto di una nuova auto – vede quale soluzione più conveniente quella di Fiditalia, che offre una rata mensile di 145,13 euro e Tan al 5,80% (Taeg 6,07%). I costi da sostenere sono quelli iniziali, che ammontano a 16 euro, e annuali, per 3,2 euro, mentre la somma da restituire alla fine dei 7 anni (comprensiva di interessi) sarà di 12.229,21 euro.

E se volessimo richiedere un mutuo prima casa? Grazie alla sezione dedicata ai mutui su Segugio.it si ottiene una comparazione dei preventivi più economici scelti tra gli oltre 60 intermediari convenzionati con il Gruppo. La soluzione a tasso fisso consigliata dal portale (mutuatario di Genova 40enne che ottiene 135.000 euro da rimborsare in 25 anni, valore della prima casa di 180.000 euro) è quella di Hello Bank! con Hello! Home Fisso. La rata da corrispondere è di 582,11 euro al Tan del 2,15% e Taeg 2,27%. Le spese da sostenere sono quelle di istruttoria di 200 euro e perizia per 300 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mutui e Prestiti, importi più alti per le richieste delle famiglie Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde: 800 999 555
Saremo lieti di assisterti
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio