Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Consolidamento debiti: i migliori prestiti di fine anno

Sostituire i debiti in corso con un unico prestito e pagare un'unica rata è possibile grazie al consolidamento debiti. La rata è di minore entità perché il tasso di interesse del nuovo prestito è più vantaggioso. Inoltre si allunga la durata del finanziamento.

Pubblicato il 24/12/2020

Come funziona il consolidamento debiti? Con una sola operazione si possono raggiungere due obiettivi: nel caso del consolidamento debiti infatti con un unico prestito si possono sostituire i debiti in corso e ottenere anche della liquidità aggiuntiva. Tutti i finanziamenti vengono accorpati in un’unica rata che, nella maggior parte dei casi, è di entità inferiore rispetto alla somma dei finanziamenti in corso.

Il prestito di consolidamento permette ai richiedenti di ottenere un finanziamento in grado di estinguere quelli che sono stati sottoscritti in precedenza. Si diventa così debitori di un solo prestito. La rata è più leggera grazie ai tassi di interesse che sono più convenienti e alla possibilità di allungare il periodo di rimborso. Il massimo importo raggiungibile cambia a seconda del cliente e del tipo di finanziamento richiesto. Questa tipologia di prestito viene usata soprattutto per estinguere i debiti già esistenti e, quando è possibile, la quota restante viene assegnata come liquidità extra per i richiedenti.

Le offerte di Natale

Proviamo subito a fare una simulazione di prestito consolidamento debiti di 15.000 euro e della durata di 10 anni. Ipotizziamo che il richiedente sia un dipendente pubblico di 62 anni residente a Milano che percepisce un reddito netto mensile di 1.800 euro. La rilevazione è stata effettuata nella giornata di martedì 22 dicembre. Qual è il miglior prestito consolidamento debiti di fine anno?

Agos propone Prestito Personale con una rata mensile di 177,27 euro (Taeg 8,08% e Tan 7,40%). I richiedenti devono essere privati con documentazione di reddito dimostrabile. L’importo finanziabile è compreso tra i 3.001 a 30.000 euro; le durate previste tra i 12 e i 120 mesi. Qualora il richiedente fosse sposato, sarà sempre meglio che anche il coniuge firmi la documentazione. 

Tra i documenti richiesti ci sono: il codice fiscale, il documento d’identità e l’ultima busta paga per i dipendenti; il modello unico per gli autonomi e il cedolino pensione per i pensionati. L’esito della valutazione viene comunicato via email da parte di Agos Ducato e poi confermato,  sempre mediante email da Segugio.it.

Al momento della richiesta, verrà effettuata una pre-valutazione. Se l'esito è positivo, il richiedente può scegliere se recarsi presso una filiale di Agos Ducato per completare l'istruttoria della pratica, oppure ricevere al proprio domicilio il contratto pre-compilato, sottoscriverne una copia, allegare i documenti indicati e spedire il tutto ad Agos Ducato.

I richiedenti prestiti riceveranno il bonifico sul proprio conto corrente. Anche il rimborso si effettuerà tramite addebito diretto su conto corrente. La disposizione del bonifico avviene all'atto della comunicazione definitiva di esito positivo e a seguito della ricezione del contratto debitamente firmato e completo della documentazione richiesta.

Le spese mensili ammontano a 2,75 euro, mentre quelle annuali a 2 euro. L'imposta di bollo ha un costo di 16 euro e viene addebitata sulla prima rata. Le spese assicurative sono facoltative e risultano pari al 5,00% sull'importo finanziato per durate fino a 60 mesi; al 6,00% sull'importo finanziato per durate da 61 a 84 mesi e all'8,35% sull'importo finanziato per durate superiori.

L'indennizzo per il rimborso anticipato è pari all'1% se la vita residua del contratto è superiore a un anno e allo 0,5% se la vita residua è pari o inferiore a un anno. Il cliente concorda con Agos Ducato la data di scadenza entro un massimo di 38 giorni dell'erogazione.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi