Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti consolidamento di inizio 2020

Pubblicato il 29/01/2020

Chi ha necessità di diminuire i pagamenti mensili di prestiti già contratti e di ottenere maggiore liquidità, può richiedere un prestito di consolidamento debiti. Una soluzione capace di estinguere tutti i finanziamenti in corso, unendoli in un’unica rata mensile. Talvolta la rata può addirittura risultare più bassa grazie ai tassi di interesse competitivi. Ciò può comportare la possibilità di allungare la durata dei tempi di rimborso del prestito.

Il prestito consolidamento consente anche di ottenere liquidità aggiuntiva al richiedente. E qual è il periodo migliore per ripartire da zero se non l’inizio del nuovo anno? Trovare la soluzione più adatta su Segugio.it è davvero un gioco da ragazzi: servono solo pochi secondi per visualizzare la lista dei migliori prestiti consolidamento debiti del giorno. E se le offerte non soddisfano le vostre necessità, si può sempre fare un preventivo consolidamento debiti in modo semplice e gratuito.

Prestiti consolidamento debiti a confronto

Facciamo una simulazione per un prestito consolidamento debiti da 5.000 euro dalla durata di 60 mesi. Immaginiamo che a farne richiesta sia un impiegato di 40 anni residente in provincia di Milano. La rilevazione prestiti è stata effettuata nella giornata del 29 gennaio.

La migliore soluzione è quella offerta da Agos che propone una rata mensile di 95,28 euro (Tan fisso 5,40% e Taeg 6,65%). Tra i vantaggi della promozione l’assenza di spese d’istruttoria. Il finanziamento è destinato a privati con documentazione di reddito dimostrabile. Le durate previste sono da 12 a 84 mesi.

Il Taeg varia in funzione dei principali parametri del finanziamento, tra cui importo e durata. A titolo illustrativo, per un prestito di euro 15.000 su 72 mesi, il TAEG risulta pari al 6,24%. A seguito dell'inserimento della richiesta, verrà fatta una pre-valutazione. In caso di esito positivo, il richiedente avrà la possibilità di scegliere se recarsi presso una filiale Agos Ducato, dove completare l'istruttoria della pratica, oppure ricevere al proprio domicilio il contratto pre-compilato, sottoscriverne una copia, allegare i documenti indicati e spedire il tutto ad Agos Ducato.

Altra soluzione è quella di Younited che propone una rata mensile di 97,25 euro sempre per 60 mesi (Tan fisso 4,39% e Taeg 6,43%). Le spese iniziali prevedono un costo di 230,13 euro. Questo prestito consolidamento debiti è rivolto a chi ha reddito dimostrabile con età compresa tra 18 e 70 anni.

Una volta ricevuta la richiesta di finanziamento, Younited Credit provvede a contattare il cliente telefonicamente e tramite email, fornendo tutti i dettagli sui passi necessari all'ottenimento del prestito. L’importo sarà erogato mediante bonifico bancario sul conto corrente indicato dal richiedente.

Passiamo ora a fare una simulazione da 30.000 euro per una durata di 84 mesi. Ipotizziamo che a fare richiesta prestito consolidamento sia un impiegato di 40 anni residente in provincia di Roma. La rilevazione prestiti è stata effettuata il 29 gennaio. In questo caso il miglior prestito consolidamento debiti è quello di Younited che propone una rata di 447,18 euro al mese (Tan fisso 4,61% e Taeg 6,82%). Il finanziamento è destinato a chi ha reddito dimostrabile con età compresa tra 18 e i 70 anni.

La seconda soluzione di prestito consolidamento debiti più conveniente è quella di ConTe Prestiti che propone una rata mensile di 447,79 euro (Tan fisso 4,61% e Taeg 6,87%). Questo finanziamento è destinato a chi ha reddito dimostrabile con età compresa tra i 18 e i 70 anni.

Le durate previste sono di 72 e 84 mesi. L’importo finanziabile, invece, è compreso tra i 3.000 e i 50.000 euro per durate fino a 72 mesi e da 6.000 fino a 50.000 per durata di 84 mesi. Il rimborso avviene mediante addebito diretto su conto corrente a rata fissa.

La prima rata sarà pagata entro e non oltre il secondo mese successivo alla data della messa a disposizione del cliente della totalità delle somme (ad eccezione dei pagamenti deducibili) e tale termine sarà confermato al cliente via email.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi