Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti per far fronte al nuovo bisogno di liquidità delle famiglie

Pubblicato il 04/06/2020

Gli ultimi tre mesi non hanno solo rivoluzionato le nostre vite, ma hanno duramente colpito le nostre finanze e un seppure precario equilibrio economico che a fatica, e non per tutti, era raggiunto.

È di questi giorni un’indagine della Banca d’Italia sulle risorse ancora a disposizione degli italiani indeboliti dalla forza di questa improvvisa crisi: il 38% di circa 3.000 individui intervistati ha dichiarato di avere da parte risorse per far fronte solo ai prossimi tre mesi per cibo, bollette, beni di prima necessità e rate dei finanziamenti.

La percentuale di famiglie in difficoltà sale al 50% se si parla di lavoratori con un contratto a termine o con un reddito che ha subito tagli a causa della pandemia.

Il ricorso ai prestiti: la finalità liquidità

Per far fronte alle spese quotidiane, e a volte per concedersi qualcosa che i mesi di pandemia in lockdown ci hanno evidentemente tolto, si fa ricorso ai prestiti. Perché gli aiuti del Governo hanno raggiunto solo in parte chi aveva bisogno, e non sempre sono stati sufficienti.

A dare testimonianza della necessità degli italiani di avere liquidità a disposizione, ci sono le rilevazioni dell’ultimo Osservatorio sui prestiti di Segugio.it. Secondo i dati, i prestiti con finalità liquidità sono ai livelli più alti di sempre e segnano ad aprile il 23,2%, dal 22,8% di marzo, che già aveva registrato il valore più alto dello storico. L’obiettivo è adesso, sempre più spesso, non solo coprire una determinata spesa, ma far fronte alle scadenze e agli impegni di ogni giorno.

Ricorrere a un prestito sicuri del tasso migliore

Contrariamente al mutuo, che in questo momento gode dei tassi più bassi della storia, il prestito liquidità non è coperto da una garanzia reale. È per questo che i tassi non possono essere così bassi come quelli praticati per finanziare l’acquisto di una casa.

Se invece si sceglie un prestito online, affidandosi magari al comparatore di Segugio.it, si riesce a strappare tassi veramente convenienti.

Facciamo qui un esempio supponendo di essere un impiegato quarantenne che il 4 giugno richiede una somma di 10.000 euro da restituire in 72 mesi.

I migliori prestiti liquidità

Le condizioni più vantaggiose in termini di tassi sono di Agos, che propone Credito Personale. La rata mensile è di 169,01 euro al Tan fisso del 6,27% e Taeg 6,99%. Le spese iniziali sono di 16,00 euro, mentre non è prevista alcuna spesa di istruttoria. Il prestito è destinato a privati con documentazione di reddito dimostrabile.
A seguito dell’inserimento della richiesta verrà fatta una prevalutazione e in caso di esito positivo, il richiedente avrà la possibilità di scegliere se recarsi presso una filiale Agos Ducato dove completare l’istruttoria della pratica, oppure ricevere a casa il contratto precompilato, sottoscriverne una copia e allegare i documenti necessari, spedendo poi tutto ad Agos.

Buone anche le condizioni di Fiditalia con Fidiamo, che prevede una rata mensile di 170,49 euro con Tan fisso 7,00% e Taeg 7,35%. Le spese iniziali sono anche in questo caso di 16,00 euro, mentre sono zero le spese di istruttoria e di incasso rata.
Fidiamo si gestisce comodamente al telefono o via web. Ricevuta la richiesta, provvederà a contattare telefonicamente il cliente per completare l'istruttoria, inviando tramite mail, corriere o Raccomandata il contratto precompilato direttamente a casa. Il cliente dovrà poi rispedire a Fiditalia tramite corriere gratuito o posta una copia del contratto debitamente sottoscritto, unitamente ai documenti accessori richiesti.
La disposizione del bonifico è prevista entro 48 ore dalla ricezione del contratto sottoscritto e corredato dei documenti richiesti.

Terzo posto secondo i suggerimenti di Segugio.it per Prestito Personale di Santander Consumer Bank. La rata mensile prevista è di 179,21 euro, Tan 8,79% e Taeg 9,30%, le spese iniziali di 25,00 euro, senza alcu costo per l'istruttoria o l'incasso della rata.
Anche quello di Santander è un prestito 100% digitale, per richiederlo e ottenerlo non occorre recarsi in filiale, ma si risolve tutto con firma digitale.
In caso di esito positivo, la disposizione del bonifico avverrà entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento del contratto debitamente sottoscritto in originale e corredato dei documenti richiesti, dopo le opportune verifiche.
Il cliente potrà anche decidere di recarsi presso una Filiale per le operazioni di identificazione e sottoscrizione del contratto, in tal caso la filiale disporrà immediatamente l’ordine di bonifico.

A cura di: Paola Campanelli

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi