logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Prestito personale: fai un preventivo e risparmia

MOSTRA I PRESTITI
RICERCA IN CORSO

Avvertenze legali
Ogni decisione in merito a concedibilità e relative condizioni dei finanziamenti presentati è demandata agli istituti eroganti.


I prestiti personali

In quanto prestito non finalizzato, il prestito personale è una forma di finanziamento utilizzabile per le più diverse esigenze di spesa o finalità: acquisto auto o moto (sia nuova o km 0 che usata), ristrutturazione casa, acquisto di arredamento o elettrodomestici, finanziamento di viaggi e vacanze o anche, ad esempio, acquisto di un immobile o di un box. Inoltre, i prestiti personali possono essere richiesti per ottenere della liquidità aggiuntiva; si parla in tal caso di prestiti per liquidità.
Il prestito personale rientra nella categoria del credito al consumo, ed è il più diffuso fra i prestiti non finalizzati. Le condizioni applicate ai prestiti che rientrano in tale categoria cambiano a seconda della finalità; nella richiesta è quindi importante indicare la finalità corretta: solo così potrai accedere ai tassi più convenienti in rapporto alla finalità del tuo prestito. Fai un preventivo di prestito personale con Segugio Prestiti per ottenere rapidamente importi molto elevati, subito disponibili per le tue esigenze di spesa, e con durate di rimborso fino a dieci anni che ti consentono di ridurre la rata all'importo per te più comodo.
Se vuoi verificare in anticipo se la tua capacità di rimborso è coerente con la rata che dovresti pagare, puoi calcolare l'ammontare della rata mensile del tuo prestito utilizzando il nostro servizio dedicato nella sezione Guide e strumenti del sito. Se invece vuoi sapere come funziona il calcolo online del preventivo prestito migliore per te e approfondire ogni altro aspetto del processo (richiesta del finanziamento tramite il nostro sito, ricezione dell'esito dalla banca scelta, firma del contratto), consulta la sezione Come funziona di Prestiti Segugio dedicata ai preventivi prestiti personali.

La scelta del prestito migliore non segue criteri standard, ma varia in base alle specifiche e sempre differenti esigenze personali.
Il primo valore a cui fare sempre riferimento è il TAEG, Tasso Annuo Effettivo Globale, l’indice espresso in termini percentuali che sintetizza in un unico indicatore la totalità dei costi che gravano su un prestito: le spese di istruttoria, quelle di apertura pratica, le spese di gestione e di incasso rata. Nel TAEG è ricompreso anche il TAN, Tasso annuo Nominale, il tasso utilizzato per il calcolo degli interessi.
Quando si andranno a confrontare più proposte di prestito, si dovrà tenere conto proprio di questo valore, facendo attenzione che durata e ammontare finanziato siano gli stessi nel confronto.
Riguardo agli altri costi determinanti per la valutazione di un prestito, bisogna distinguere tra i costi obbligatori e quelli opzionali. I primi sono legati all’apertura e alla gestione del prestito, mentre i
costi opzionali sono a discrezione dell’istituto di credito. Il più comune è il costo della polizza aggiuntiva, in genere rischio morte o malattia, che mette al riparo il creditore dal verificarsi di un evento che dovesse impedire in futuro il rimborso del prestito.

Un’ultima valutazione va fatta sul piano di ammortamento, con la durata del prestito, l’importo e la scadenza delle rate: ad esempio una durata più lunga consente di ridurre l’importo e alleggerire ogni mese il peso della rata, tuttavia con interessi e costi maggiori del prestito.

Un prestito è una somma di denaro erogata da un istituto di credito o da una società finanziaria direttamente al richiedente che a sua volta la impiegherà per soddisfare un’esigenza personale, senza dichiararne la finalità: l’acquisto di un bene o di un servizio, una spesa importante, le spese di tutti i giorni, il pagamento di debiti pregressi.
Il finanziamento è invece un prestito di denaro concesso da una società di credito autorizzata, sempre finalizzato all’acquisto di un bene o di un servizio specifico. È il caso ad esempio dei beni di consumo acquistati a rate, o dell’auto acquistata presso il concessionario.
Nel prestito finalizzato l’accordo sulla somma concessa viene stabilito con un contratto tra l’acquirente e il rivenditore, sulla base della convenzione stipulata da quest’ultimo con banche e società di credito al consumo. L’erogazione è subordinata all’acquisto di un determinato bene o servizio e l’ammontare erogato pari al costo dello stesso bene o servizio viene versato direttamente al venditore.

Prima di concedere un prestito, la banca fa una serie di valutazioni in merito alla solvibilità e al profilo reddituale del richiedente, che dovrà presentare una documentazione accurata con i suoi dati anagrafici, reddituali ed eventuali garanzie aggiuntive richieste dalla banca come la presenza di un garante.
A prescindere da ogni altro aspetto che influenzi la valutazione, il richiedente un prestito personale dovrà avere questi principali requisiti:
  • un’età compresa tra i 18 e i 70 anni (ma alcuni istituti di credito offrono prodotti anche per over 70);
  • la residenza in Italia;
  • un reddito fiscalmente dimostrabile;
  • un conto corrente bancario.

Una volta valutati i requisiti base, l’istituto di credito si soffermerà su un altro aspetto fondamentale: l’affidabilità creditizia del richiedente, data non solo dalla capienza del suo reddito, ma anche dal suo storico debitorio, controllando che non abbia ricevuto segnalazioni per ritardi o insoluti su precedenti finanziamenti presso le banche dati private aderenti al Sistema Informatico centralizzato o SIC e presso la Centrale dei Rischi gestita dalla Banca d’Italia.
Oltre ai requisiti visti, la banca o l’istituto finanziario (ad esempio in caso di somme prestate consistenti), potranno richiedere ulteriori garanzie accessorie, come la presenza di un garante.

Una volta approvato il prestito, la banca o l’istituto finanziario formalizzano l’esito della richiesta con una lettera inviata al titolare che contiene anche la data di erogazione della somma e le modalità di accredito sul suo conto corrente.

I tempi medi per l’erogazione di un prestito personale sono abbastanza rapidi e si aggirano, dal momento, dai 3 ai 6 giorni lavorativi. La tempistica dipende anche dall’entità della somma e dal canale utilizzato per l’apertura: un piccolo prestito richiesto e gestito online potrà essere erogato, dopo le opportune verifiche e i controlli necessari, anche in 24/48 ore.
Il rimborso delle rate avviene in automatico mediante l’addebito in conto corrente (RID).


Esempio di prestito personale

TAN a partire da 4,11%, TAEG a partire da 5,78%, TAEG massimo 15,52% (soglia di legge). Importi fino a € 60.000, durata minima 12 mesi, massima 120 mesi. Tutti i finanziamenti sono a tasso fisso.

Esempio: prestito di € 15.000 su 48 mesi ad un TAN del 4,11% (TAEG del 5,78%), rata mensile da € 349,74, importo totale dovuto dal consumatore di € 15.457,14.


Segugio.it è un amico abile e fedele che cerca e confronta per te i migliori prestiti personali aiutandoti a risparmiare centinaia di euro ogni anno sui tuoi finanziamenti.

Leggi la guida su come ottenere un prestito e confronta i prestiti di oltre 10 fra finanziarie e banche con tassi e condizioni spesso scontati. Con Segugio Prestiti compari gratis ogni tipologia di prestito on line: prestiti personali, prestiti auto e moto, cessione del quinto dello stipendio o della pensione, prestiti di consolidamento debiti.

Inoltre nell'area riservata alle migliori offerte del giorno ti informiamo sui migliori prestiti personali praticati quotidianamente in Italia. Leggi l'aggiornamento del 17 maggio 2022 e scopri:

Se non devi richiedere un prestito online puoi usare i servizi di confronto di Segugio.it per tagliare il costo di tanti altri prodotti come le assicurazioni auto e moto, i conti correnti, o gli abbonamenti delle utenze domestiche: gas, luce, internet e telefono. Scegli tu su cosa vuoi risparmiare prima!

Segugio.it nasce da oltre 15 anni di esperienza nel settore della comparazione on line del Gruppo MutuiOnline, società quotata presso il Segmento STAR di Borsa Italiana e leader nella comparazione multimarca e nell'intermediazione di prodotti di credito e assicurativi, cui abbiamo recentemente aggiunto le offerte delle principali aziende TV e di telecomunicazione e dei maggiori fornitori di gas ed energia elettrica operanti in Italia.

Segugio.it è il miglior amico del risparmio e con il nostro primo spot tv ci siamo ispirati alla severità con cui verifichiamo le offerte proposte ai clienti.

Oltre a Segugio.it, fanno parte del Gruppo MutuiOnline i seguenti comparatori specializzati:

  • MutuiOnline.it, da anni il primo broker in Italia per mutui casa e mutui surroga.
  • PrestitiOnline.it dove confrontare prestiti o trovare il miglior finanziamento è davvero molto semplice.
  • CercAssicurazioni.it, sito leader nelle assicurazioni on line su cui risparmi fino a 500 euro sui costi della tua polizza auto.
  • ConfrontaConti.it, che è il servizio più completo del Web per trovare il conto corrente più conveniente o per comparare i migliori conti deposito online.

Per noi le opinioni degli utenti contano.

Ottimo
4.7/5
Basato su 2.302 recensioni