logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Più liquidità nel 2022: i migliori prestiti di gennaio

I prestiti liquidità sono indicati per quei consumatori che hanno bisogno di una quantità di denaro non vincolata all'acquisto di specifici beni o servizi. Tali prodotti rientrano, infatti, nella categoria dei prestiti non finalizzati e sono fondamentali in caso di esigenze improvvise o pregresse.

Pubblicato il 21/01/2022
portafoglio da cui esce ventaglio di banconote
I migliori prestiti liquidità di gennaio 2022

Il prestito liquidità rientra i prestiti non finalizzati. Il richiedente non deve specificare che tipo di uso farà del denaro concesso dall'istituto di credito: qquesto tipo di finanziamento è dedicato ai consumatori che necessitano di capitale per far fronte a imprevisti o a improvvise esigenze.

L'istruttoria di un prestito liquidità non prevede tempistiche lunghe e non occorrono particolari garanzie. Il richiedente prestito deve solo poter dimostrare di avere un reddito certo proveniente da stipendio o pensione.

Vediamo quali sono i migliori prestiti liquidità di inizio anno. Partiamo da una simulazione da 10.000 euro per una durata di 84 mesi. Il richiedente è un impiegato di 40 anni residente in provincia di Milano.

La rilevazione è stata effettuata il 21 gennaio e presenta come soluzioni più convenienti:

  • Prestito Personale di Younited
  • CreditExpress Dyanmic di Unicredit
Scopri i migliori prestiti liquidità fai subito un preventivo

Al primo posto si piazza Prestito Personale di Younited Credit con una rata mensile di 144,62 euro (Tan fisso 4,71% e Taeg 5,85%). Questo prestito liquidità si rivolge a chi ha reddito dimostrabile con età compresa tra i 18 e i 70 anni. È possibile procedere direttamente online con firma digitale.

Il Tasso Annuo Nominale è pari a:

  • 3,96% per durata pari a 36 mesi;
  • 4,36% per durata pari a 48 mesi;
  • 4,43% per durata pari a 60 mesi;
  • 4,66% per durata pari a 72 mesi;
  • 4,71% per durata pari a 84 mesi.

Sia le spese mensili che annuali sono assenti. I documenti richiesti per ottenere il finanziamento sono: codice fiscale o tessera sanitaria; carta d’identità in corso di validità; documento di reddito (ultime 2 buste paga per un lavoratore dipendente; ultimo cedolino pensione per un pensionato e ultimo modello unico PF completo per un libero professionista). Occorre anche un documento della banca che attesti codice IBAN e BIC.

Tra i migliori prestiti liquidità del 2022 c’è anche CreditExpress Dynamic di Unicredit con una rata mensile di 146,04 euro (Tan fisso 5,99% e Taeg 6,16%). Questo prestito liquidità è flessibile e viene offerto per le spese personali e della famiglia. Tanti i vantaggi per chi opta per questo prodotto: non ci sono spese, si procede con firma digitale e si beneficia di una consulenza personalizzata in filiale. Non sono richieste né assicurazioni, né garanzie. I documenti necessari per accedere al credito sono: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, permesso/carta di soggiorno, ultima busta paga (se dipendente), modello unico (se libero professionista), ultimo cedolino pensione (se pensionato).

Passiamo ora a una simulazione da 20.000 euro per una durata di 84 mesi. Il richiedente è un impiegato di 40 anni residente in provincia di Roma.

Tra le soluzioni più vantaggiose Credito Flessibile di Findomestic Banca con una rata mensile di 293 euro (Tan fisso 6,08% e Taeg 6,25%). I clienti non devono far fronte al pagamento di spese accessorie e possono fare tutto online con firma digitale. Grazie al multicanale (web, telefono e agenzia) i consumatori possono gestire al meglio il proprio prestito liquidità.

Questo prodotto è riservato ai lavoratori dipendenti, autonomi e pensionati. La durata varia a seconda della somma richiesta:

  • fino a 18 mesi per importi fino a 1.100 euro,
  • fino a 24 mesi per importi fino a 1.200 euro,
  • fino a 30 mesi per importi fino a 1.600 euro,
  • fino a 36 mesi per importi fino a 1.800 euro,
  • fino a 42 mesi per importi fino a 2.000 euro,
  • fino a 48 mesi per importi fino a 2.200 euro,
  • fino a 60 mesi per importi fino a 2.800 euro,
  • fino a 72 mesi per importi fino a 3.200 euro,
  • fino a 84 mesi per importi fino a 4.500 euro,
  • fino a 96 mesi per importi superiori.

Per accedere al finanziamento occorrono: documento d'identità in corso di validità, codice fiscale, una bolletta di utenza intestata, ultimo modello unico per i lavoratori autonomi, ultima busta paga e ultima Certificazione Unica per i lavoratori dipendenti, cedolino pensione per i pensionati.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati