logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti ristrutturazione casa di giugno 2022

I prestiti ristrutturazione sono i prodotti ideali per cambiare il volto delle proprie quattro mura, rendendo l'appartamento più comodo ed efficiente. La procedura è più veloce rispetto a un mutuo in quanto non è richiesta l'ipoteca, né bisogna rivolgersi a un notaio.

Pubblicato il 22/06/2022
operai al lavoro per una ristrutturazione
I migliori prestiti ristrutturazione di giugno 2022

Il motivo che spinge a ristrutturare il proprio appartamento è avere una casa più comoda, efficiente e bella. C’è chi cambia le pavimentazioni, chi rifà gli intonaci, chi ancora amplia i locali o realizza box auto. Sia che si tratti di interventi di manutenzione che di grandi opere, il prestito ristrutturazione può rappresentare una soluzione valida.

Le agevolazioni fiscali

Rispetto a un mutuo, il processo di finanziamento è più snello e veloce. I richiedenti non devono far ricorso a un notaio, né a un’ipoteca. L’importo erogabile è pari a circa 50.000 euro. Non sono richieste specifiche garanzie; bisogna solo dimostrare di essere in grado di rimborsare le rate del finanziamento.

Chi ha in mente di effettuare un intervento di restyling in casa, può contare oggi anche sulla detrazione del 50% fino a un massimo di 96mila euro di spesa per opere di riqualificazione edilizia e manutenzione, sia ordinaria che straordinaria. I bonus edilizi sono stati prorogati, infatti, fino alla fine del 2024. La detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Ristruttura la tua casa con un prestito Fai subito un preventivo

Le migliori offerte di prestito ristrutturazione di giugno

Vediamo allora quali sono le migliori proposte per ristrutturare casa. Partiamo da una simulazione di prestito ristrutturazione da 10.000 euro per una durata di 84 mesi. Ipotizziamo che il richiedente sia un impiegato di 40 anni residente in provincia di Milano. La rilevazione è stata effettuata nella giornata di mercoledì 22 giugno.

Il migliore prestito ristrutturazione è targato Younited Credit e presenta una rata mensile di 144,58 euro (Tan fisso 5,31% e Taeg 5,84%). Questo prodotto è destinato a chi ha reddito dimostrabile con età compresa tra 18 e 70 anni. L’importo finanziabile è compreso tra i 3.000 e i 50.000 euro per durate fino a 72 mesi e tra i 6.000 e i 29.500 per durata di 84 mesi. Una volta ricevuta la richiesta di finanziamento, Younited Credit provvede a contattare il cliente telefonicamente e tramite email, fornendo tutti i dettagli sui passi necessari all'ottenimento del prestito. L’esito viene comunicato tramite posta elettronica. La somma viene concessa mediante bonifico bancario sul conto corrente indicato dal richiedente. Il rimborso si effettua tramite addebito diretto su conto a data fissa.

Tra i migliori prestiti ristrutturazione di giugno c’è anche quello proposto da Crediper con una rata mensile di 144,65 euro (Tan fisso 5,70% e Taeg 5,89%). Tanti i vantaggi per chi opta per questo finanziamento: snellezza operativa, zero spese d'istruttoria e procedura 100% online con firma digitale. Questo prodotto è riservato a chi ha reddito dimostrabile con età compresa tra 18 e 72 anni. L’importo finanziabile è compreso tra 1000 e 20.000 euro. Le durate previste sono tra i 12 e gli 84 mesi. Il Tasso Annuo Nominale è pari a: 7,60% per importi fino al 2.999 euro, 6,20% per importi fino al 5.999 euro, 5,70% per importi fino a 11.000 euro, 6,20% per importi fino a 20.000 euro. Se il richiedente è sposato, è preferibile la firma del coniuge.

Una volta ricevuta la richiesta, la banca contatta telefonicamente il cliente per completare l'istruttoria e informarlo riguardo ai passi necessari all'ottenimento del prestito. Il cliente riceverà il contratto pre-compilato tramite mail e avrà la possibilità di sottoscriverlo digitalmente o in alternativa, firmando il cartaceo. In caso di firma tradizionale, il cliente dovrà spedire a BCC CreditoConsumo il contratto sottoscritto, unitamente ai documenti richiesti. La somma viene concessa tramite bonifico bancario. L’erogazione avviene entro 2 giorni dalla ricezione del contratto debitamente firmato e completo della documentazione richiesta. Il rimborso viene effettuato mediante addebito diretto su conto corrente. I clienti possono concordare con la banca la data di scadenza della prima rata all'interno di quattro possibili opzioni: 1, 8, 15, 20.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati