logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Auto: nel 2021 balzo del costo di manutenzione

Nel 2021 la spesa affrontata dagli automobilisti italiani per riparare la loro auto è ammontata a 28,6 miliardi di euro: il livello, seppur in aumento del 5,8 per cento tendenziale, è ancora sotto quello registrato nel periodo pre Covid. Il settore è così tornato indietro di quasi sette anni.

Pubblicato il 27/07/2022
revisione auto in un'officina
Spese degli italiani per la manutenzione dell'auto

Lo scorso anno la spesa affrontata dagli italiani per tenere in ordine l’auto di proprietà è cresciuta molto più dell’inflazione. Complessivamente gli automobilisti hanno speso 28,6 miliardi di euro per la manutenzione e la riparazione dei loro veicoli. Si tratta di una somma aumentata del 5,8% rispetto a quella spesa registrata nel 2020, anno che però aveva maggiormente risentito degli effetti della pandemia da Covid-19.

Questa percentuale, tuttavia, deve essere letta alla luce di due importanti variabili: che nel frattempo le immatricolazioni di nuove auto nel nostro Paese sono crollate e quindi c’è un maggiore ricorso all’usato (che solitamente richiede più ‘visite’ in officina) da parte dei cittadini e che, sempre nel 2021, il tasso d’inflazione si è attestato al 2,6%, ovvero il più ampio incremento dal 2011.

La spesa è comunque lontana dai livelli pre-Covid

I valori relativi al costo dei servizi forniti dalle officine emergono da uno studio realizzato dall’Osservatorio Autopromotec, secondo cui nel 2021 la spesa per la manutenzione e la riparazione delle autovetture è sì tornata a salire rispetto all’anno precedente, ma è comunque ancora lontana rispetto ai livelli fatti registrare negli anni immediatamente precedenti allo scoppio della pandemia di Coronavirus.

L’Osservatorio ricorda, inoltre, che la spesa per la manutenzione e la riparazione è influenzata dalla variazione dei prezzi per i servizi di assistenza alle auto, dalla variazione del parco circolante di auto e dalla variazione del numero di interventi di officina.

Acquista l'auto dei tuoi sogni con un prestito fai subito un preventivo

Il settore tornato indietro di quasi sette anni

Nel dettaglio, lo scorso anno i prezzi dei servizi di assistenza alle auto sono cresciuti dell’1,4% su base annua, a fronte di un leggerissimo aumento del parco circolante di autovetture (+0,3%) e di un incremento delle attività di officina che, in base alle stime dell’Osservatorio, è stato del 4%.

L’esborso complessivo nel 2021 stimato, pari a 28,6 miliardi di euro, fa crollare la spesa per la manutenzione e la riparazione auto ai livelli del 2015, riportando l’intero settore indietro di quasi sette anni. Dopo il 2012 (10,5%) e 2013 (-1,1%) funestati dalla crisi economica, la spesa degli automobilisti italiani per la manutenzione e la riparazione dei propri veicoli è costantemente stata in salita, fino all’avvento del Covid-19.

Un mercato in crisi

Se le vendite di nuove auto sono in grave crisi (in giugno, nonostante gli incentivi del Governo, sono crollate di un altro 15% su base tendenziale, per una contrazione maturata nel primo semestre pari al 22,7%), non va quindi meglio sul fronte delle officine meccaniche.

Infatti, il +5,8% registrato dalle spese di manutenzione durante lo scorso anno è poco più di uno spunto ‘tecnico’ rispetto al crollo (-23,3%) accusato nel corso del 2020 che, a causa delle restrizioni alla circolazione, gli italiani hanno utilizzato meno il proprio veicolo e, di riflesso, hanno avuto meno esigenza di ricorrere alle prestazioni dei meccanici.

A cura di: Fernando Mancini

Articoli correlati