logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti green per la casa a ottobre 2022

I prestiti green sono prodotti che consentono di finanziare interventi di efficientamento energetico in casa e di ridurre i consumi. Chi ne fa richiesta sceglie in media come durata quella di 60 mesi. L'età media del richiedente è, invece, di 42 anni.

Pubblicato il 13/10/2022
coppia anziana osserva pannelli solari installati sul tetto di casa
I migliori prestiti green di ottobre 2022

I prestiti green sono pensati per finanziare opere e interventi di efficienza e risparmio energetico. Questi prodotti consentono di incoraggiare lo sviluppo di energie rinnovabili, installando in casa ad esempio i pannelli solari, il fotovoltaico o nuovi infissi e serramenti. I prestiti verdi sono ai primi posti tra quelli più richiesti in Italia, preceduti solo dai prestiti liquidità. Negli ultimi anni è aumentata, infatti, la sensibilità dei consumatori sempre più determinati nel fare scelte che possano avere un minore impatto sul nostro pianeta.

La durata più ricercata per un prestito green è di 60 mesi; l’età media di chi ne fa richiesta è di 42 anni. Questi prodotti permettono di realizzare piccoli o grandi interventi in casa e di ridurre i consumi. Inoltre, scegliere questa forma di finanziamento contribuisce a tutelare al meglio l’ambiente.

Le offerte di prestiti green ad ottobre

Vediamo allora quali sono i migliori prestiti green di ottobre. Ipotizziamo che un dipendente pubblico di 38 anni, residente a Roma, faccia richiesta di un prestito green da 15.000 euro e che il finanziamento abbia una durata di 5 anni. La rilevazione è stata effettuata nella giornata del 13 ottobre e presenta come soluzioni più convenienti:

  • Prestito green Creditis,
  • Prestito green Findomestic Banca,
  • Prestito green BNL-BNP Paribas.
Confronta prestiti per ogni finalità Fai subito un preventivo

Creditis propone un prestito green con rata mensile di 290,78 euro (Taeg 6,66% e Tan 5,70%). Tra i punti di forza di questo prodotto vi è la consulenza personalizzata. Il finanziamento è 100% digitale. L’importo concedibile è compreso tra i 1.500 euro e i 30.000 euro. Le durate previste sono comprese tra i 12 e i 120 mesi.

I documenti richiesti per accedere al prestito green sono:

  • documento di identità in corso di validità,
  • codice fiscale,
  • permesso/carta di soggiorno per i clienti extracomunitari,
  • documento di reddito (ultima busta paga per dipendenti; modello unico per autonomi e CUD o ultimo cedolino pensione o Obis M per pensionati).

L’accredito avviene su conto corrente entro le 48 ore dalla ricezione del contratto debitamente firmato e completo della documentazione richiesta.

Vantaggioso anche il prestito green di Findomestic Banca con una rata mensile di 298,10 euro (Taeg 7,39% e Tan 7,15%). A farne richiesta possono essere i lavoratori dipendenti, autonomi e i pensionati. L’importo finanziabile è compreso tra i 1.000 e i 60.000 euro. Assenti sia le spese mensili che annuali.

I documenti richiesti per il prestito verde sono:

  • documento d'identità in corso di validità,
  • codice fiscale,
  • una bolletta di utenza intestata,
  • ultimo modello unico per i lavoratori autonomi, ultima busta paga e ultima Certificazione Unica per i lavoratori dipendenti, cedolino pensione per i pensionati.

La richiesta e l’approvazione sono 100 per cento online. Rate chiare e zero costi contraddistinguono il prestito green di Findomestic.

Il prestito green di BNL-BNP Paribas presenta una rata mensile di 301,57 euro (Taeg 7,91% e Tan 7,50%). Il tasso agevolato e l’assenza di spese di istruttoria sono i suoi punti di forza. Questo finanziamento si rivolge a clienti privati e liberi professionisti che operano in qualità di consumatori per esigenze personali. L’importo minimo è di 5000 euro; quello massimo ammonta a 100.000 euro. Le durate previste sono da 12 a 120 mesi. La banca richiede come garanzie i preventivi di spesa che giustifichino gli importi richiesti per effettuare gli interventi di efficientamento energetico programmati o per acquistare un veicolo elettrico/ibrido.

I documenti richiesti sono:

  • tessera sanitaria,
  • documento di identità in corso di validità,
  • stato di famiglia rilasciato da non più di 6 mesi,
  • estratto per riassunto dell’atto di matrimonio, per verificare il regime patrimoniale scelto dai coniugi (solo in caso di richiedente singolo coniugato),
  • certificato storico di residenza,
  • copia del verbale di separazione omologato dal tribunale o copia della sentenza di divorzio (in caso di richiedente separato/divorziato).

L’accredito della somma avviene in 24 ore dalla delibera su conto corrente.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati