logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti consolidamento a ottobre 2022

Il consolidamento debiti serve ad accorpare più finanziamenti in essere in un'unica rata dall'importo inferiore. Il maggior numero di richieste di questa tipologia di prestito arriva dall'Italia Settentrionale e la durata più gettonata è pari a 120 mesi.

Pubblicato il 14/10/2022
donna preoccupata per i troppi debiti chiede aiuto
I migliori prestiti consolidamento di ottobre 2022

Il consolidamento debiti ha la funzione di accorpare più debiti in essere in un unico finanziamento. Inoltre, i richiedenti possono ottenere anche liquidità aggiuntiva.

L’ammontare di una richiesta per un prestito consolidamento è pari a 17.640.000 euro, ben 6.056 euro in più rispetto alla media dell’importo degli altri finanziamenti; è quanto emerge dall’ultimo Osservatorio Prestiti, che vede questa forma di finanziamento posizionarsi al quinto posto nel periodo compreso tra maggio e ottobre 2022. A differenziarlo dalle altre forme di credito al consumo è anche la durata scelta che è pari a 120 mesi, mentre negli altri casi la durata più gettonata è di 60 mesi. Inoltre, chi richiede un prestito consolidamento ha in media 44 anni, 2 anni in più rispetto a chi richiede un prestito per qualsiasi altra finalità. Negli ultimi sei mesi il prestito consolidamento è stato richiesto soprattutto al Nord Italia, che arriva quasi a coprire la metà delle richieste del campione esaminato.

I prestiti consolidamento debiti più convenienti di ottobre

Chi ha bisogno di accorpare tutte le rate dei finanziamenti in corso in un’unica rata mensile di importo più basso per diminuire il peso dell’ammontare complessivo del debito, può confrontare i migliori prestiti consolidamento del giorno su Segugio.it e scegliere la soluzione più adatta a sé.

Partiamo da una simulazione di prestito consolidamento da 5.000 euro per una durata di 60 mesi. Ipotizziamo che il richiedente sia un impiegato di 40 anni residente in provincia di Milano. La rilevazione è stata fatta nella giornata del 14 ottobre e vede come soluzioni più convenienti:

  • Prestito consolidamento Younited Credit,
  • Prestito consolidamento Smartika.
Scopri la convenienza del consolidamento debiti Fai subito un preventivo

Al primo posto c’è il prestito consolidamento di Younited Credit con una rata mensile di 97,06 euro (Tan fisso 4,76% e Taeg 6,35%). Questo finanziamento è 100% online: i clienti possono ottenere il prestito comodamente da casa. Il prestito consolidamento di Younited Credit si rivolge a coloro che hanno un reddito dimostrabile e un’età compresa tra i 18 e i 70 anni. L’importo finanziabile varia a seconda della durata: da 3.000 a 19.500 euro per durate fino a 72 mesi; da 20.000 a 29.500 euro per durate dai 48 ai 84 mesi e da 30.000 a 50.000 euro per una durata di 84 mesi. Assenti sia le spese mensili che annuali.

I documenti richiesti sono:

  • documento di identità,
  • tessera sanitaria,
  • documento di reddito (ultime 2 buste paga se dipendente; ultimo cedolino pensione se pensionato e Ultimo modello unico PF completo).

Anche Smartika propone un prestito consolidamento vantaggioso con rata mensile di 97,64 euro (Tan fisso 4,40% e Taeg 6,61%). Questo finanziamento, totalmente online, si rivolge a coloro che hanno tra i 18 e i 75 anni alla fine del prestito. L’importo finanziabile varia a seconda delle durate: da 1.000 a 3.000 euro per durata 12 mesi; da 1.000 a 10.000 euro per durate da 24 a 48 mesi; da 5.000 a 10.000 euro per durate da 60 mesi a 84 mesi. I clienti non devono affrontare né spese mensili, né annuali e non devono presentare garanzie.

I documenti richiesti per accedere al prestito consolidamento Smartika sono:

  • documento d'identità in corso di validità,
  • codice fiscale,
  • una bolletta di utenza intestata,
  • ultimo modello unico per i liberi professionisti, ultime 2 buste paga per i lavoratori dipendenti, cedolino pensione per i pensionati,
  • estratto conto bancario o postale.

L’accredito avviene in 24 ore dalla ricezione di tutti i documenti.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati