Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Prestiti arredamento: le offerte di luglio 2021

Il prestito arredamento può rientrare sia nella categoria dei prestiti personali che finalizzati. Nel primo caso si fa richiesta di una somma di denaro che viene poi rimborsata dal debitore mensilmente. Con il prestito finalizzato è invece il commerciante a proporre al suo cliente il prestito.

Pubblicato il 08/07/2021
I migliori prestiti arredamento di luglio

Acquistare nuovi mobili e rinnovare casa: in tanti sognano di apportare delle piccole, ma importanti modifiche alle proprie quattro mura per renderle più belle, eleganti ed efficienti. Se, però, non si ha il budget necessario per affrontare questi costi, è possibile comunque realizzare il progetto, finanziando la spesa con un prestito.

Il prestito arredamento può essere usato per acquistare mobili e componenti d’arredo. Questo tipo di finanziamento può essere concesso come prestito personale dove l’acquirente riceve sul conto il capitale richiesto e lo versa al titolare dell’attività commerciale per poi rimborsare le rate mensilmente o come prestito finalizzato. In questo ultimo caso è il commerciante ad avere una convenzione con una finanziaria e a proporre al suo cliente il prestito vincolato all’acquisto di un determinato bene. Il denaro viene concesso direttamente al rivenditore, mentre l’acquirente rimborsa il prestito, così come stabilito dal piano di ammortamento.

Facciamo una simulazione di prestito arredamento da 10.000 euro per una durata di 84 mesi. Il richiedente è un impiegato di 40 anni che risiede in provincia di Milano. La rilevazione è stata effettuata l'8 luglio.

Quali sono i migliori prestiti arredamento di luglio?

  • Prestito personale di Younited Credit
  • Prestito personale di Santander Consumer Bank
  • Credito personale Agos

Al primo posto troviamo Prestito Personale di Younited Credit con una rata mensile di 144,37 euro (Tan fisso 5,15% e Taeg 5,79%). I clienti fanno tutto online con firma digitale e possono gestire il finanziamento via web, telefono o WhatApp. I destinatari di questo finanziamento hanno un’età compresa tra i 18 e i 70 anni e un reddito dimostrabile. L’istruttoria della pratica cambia a seconda della durata e dell’importo finanziato. Assenti sia le spese mensili che annuali. I documenti richiesti per accedere al prestito sono: codice fiscale, carta d’identità, documento di reddito (ultime 2 buste paga o cedolino pensione o modello unico Pf completo). Necessario un documento della banca che attesti il codice Iban e Bic.

Conveniente anche Prestito personale di Santander Consumer Bank con una rata mensile di 144,65 euro (Tan fisso 5,70% e Taeg 5,99%). Molteplici i punti di forza di questo prodotto: non ci sono spese d’istruttoria, né di incasso rata. Inoltre i clienti non sono obbligati a recarsi in filiale. A richiedere questo prestito arredamento possono essere tutti i privati, residenti sul territorio italiano, con reddito dimostrabile. I richiedenti devono avere un'età compresa tra i 18 e gli 80 anni a fine contratto e devono essere titolari di un conto corrente bancario. Di base non viene richiesta alcuna garanzia.

Ipotizziamo ora di far richiesta di un prestito arredamento da 5.000 euro per una durata di 60 mesi. Il richiedente è un impiegato di 40 anni che vive in provincia di Roma.

Tra le soluzioni più convenienti c’è Credito Personale di Agos con una rata mensile di 96,32 euro (Tan fisso 5,85% e Taeg 7,37%). Assenti le spese d’istruttoria. I richiedenti devono avere un reddito dimostrabile; se sposati, è preferibile la firma del coniuge. Tra i documenti richiesti ci sono: documento d'identità, codice fiscale e ultima busta paga per dipendenti, modello unico per autonomi, cedolino pensione per pensionati. I richiedenti prestito ricevono il bonifico direttamente sul conto corrente dopo aver ricevuto l’esito della valutazione via email da parte di Agos Ducato e di Segugio.it. Il rimborso avviene mediante addebito diretto sempre su conto corrente.

Santander Consumer Bank propone, invece, sempre un prestito personale con rata mensile di 95,97 euro (Tan fisso 5,70% e Taeg 6,08%). Le spese iniziali ammontano a 13,50 euro.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi