Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Prestiti finalizzati in risalita

Il mese di febbraio conferma il trend in discesa di inizio anno per le richieste di credito da parte delle famiglie. In calo le richieste di mutui e surroghe. I primi segnali di ripartenza arrivano dai prestiti finalizzati, mentre resta depresso il comparto dei prestiti personali.

Pubblicato il 22/03/2021

Aggiornato il 14/04/2021

Nel 2021 si torna ad affrontare le nuove spese grazie all’ausilio di un finanziamento. E nel mese di febbraio in risalita ci sono soprattutto i prestiti finalizzati. Le famiglie italiane ricominciano, infatti, a chiedere finanziamenti per l’acquisto di beni e di servizi. L’incremento di questo tipo di prestiti è pari al 6,7% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Non vale lo stesso discorso per i prestiti personali: questi finanziamenti risultano in calo e segnano un pesante -24,8%. In generale, nonostante questa flessione, per quanto riguarda il credito al consumo si respira un certo ottimismo: l’incremento stimato è compreso tra il +7% e il +12% rispetto al 2020, a meno che non si registrino ulteriori eventi che possano frenano le scelte delle famiglie. E anche le previsioni per i prestiti personali, che non sono andati alla grande dopo la fine del lockdown, sono fiduciose: si parla di una crescita compresa tra il +10% e il +20%.

È questa l’ultima fotografia scattata da Crif, che esamina le richieste di credito da parte delle famiglie italiane. A febbraio viene confermato il trend in discesa già inaugurato ad inizio anno.

Dallo studio di Crif emerge anche che l’importo medio dei finanziamenti richiesti, nel secondo mese dell’anno, si attesta a 10.021 euro. Parliamo di un dato in lieve crescita (+1,1%) rispetto al valore di febbraio 2020. L’importo medio richiesto per i prestiti finalizzati si è attestato a 7.841 euro, mentre per i prestiti personali è risultato pari a 13.422 euro.

Calano le richieste di mutui e surroghe

Nel mese di febbraio abbiamo assistito a un calo generale delle richieste di finanziamento da parte delle famiglie italiane. In particolare i mutui immobiliari registrano una contrazione pari al -3%, seppure risultino in lieve risalita rispetto al mese precedente e le surroghe e le sostituzioni presentino una dinamica ancora positiva.

Secondo l’indagine effettuata da Crif nell’anno 2021 potrebbe esserci un ulteriore rallentamento su tale fronte, complici le restrizioni che potrebbero essere adottate ancora per far fronte ai contagi e alla diffusione della pandemia nel nostro Paese. La domanda dei mutui potrebbe così subire un calo, compreso in una forchetta tra il -4% e il -7% rispetto al 2020.

In compenso continuano a crescere sia l’orientamento degli italiani verso piani di rimborso più lunghi sia l’importo medio richiesto (+2,6% a febbraio) che si è attestato a 136.826 Euro. Complessivamente il 70,9% delle richieste presenta un valore inferiore ai 150.000 euro. Inoltre il 79,3% delle richieste prevede una durata superiore ai 15 anni.

Il commento

“La perdurante incertezza riguardo ai tempi di ritorno a una situazione di normalità, acuita anche dall’instabilità dello scenario politico che ha caratterizzato il mese di febbraio, sta frenando le decisioni degli italiani, con ripercussioni dirette anche sulla domanda di credito” – commenta Simone Capecchi, Executive Director di CRIF – La prudenza che sta caratterizzando questa fase trova riscontro nella tendenza a privilegiare piani di rimborso più lunghi in modo da minimizzare il peso delle rate sul bilancio familiare. Questa tendenza è coerente anche con quanto rilevato dalla mappa del credito MisterCredit-CRIF, che negli ultimi anni ha visto la costante diminuzione della rata media rimborsata ogni mese dagli italiani, nel tentativo di mantenere quanto più possibile elevata la sostenibilità degli impegni assunti”.

Il mese di febbraio 2021 segue, dunque, l’andamento già registrato nel mese di gennaio, in continuità con quanto avvenuto nell’ultima parte dello scorso anno. Diminuiscono, infatti, in questo periodo le richieste di mutui, surroghe e prestiti, soprattutto personali.

Se sei alla ricerca di un prestito personale, corri su Segugio.it e confronta i migliori prestiti personali del giorno. Occorrono soltanto pochi minuti per trovare il finanziamento più adatto alle tue necessità di spesa. L’operazione è veloce, semplice, sicura e senza impegno. Una volta individuato il prestito più adatto, non serve altro che fare richiesta gratuita direttamente online e aspettare l’esito che arriverà in tempi brevi.

;
A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi