logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Insolvenza

L'insolvenza è la situazione che scaturisce dall'impossibilità del debitore di far fronte alle obbligazioni nei confronti del creditore, conducendolo quindi a inadempimenti.

uomo triste per debiti
Cos'è l'insolvenza

L'insolvenza è la situazione per la quale un soggetto, che ha contratto un'obbligazione, si trova nella condizione di non poterla più assolvere regolarmente, secondo le scadenze pattuite al momento della sottoscrizione. L'evento, se riferito all'ipotesi di contratti di credito, dà luogo alla segnalazione sulle banche dati SIC come ritardo solo in caso di mancato pagamento per due mesi consecutivi. Nell'ipotesi, invece, che la situazione persista fino al termine del piano di ammortamento, la situazione di insolvenza verrà resa visibile fino a un massimo di 60 mesi dalla scadenza contrattuale.

Nei contratti di credito l'insolvenza del consumatore determina lo status di debitore insolvente, che si manifesta con il mancato pagamento delle rate, in tutto o in parte. Questa situazione genera un inadempimento e in questo caso il creditore, banca o finanziaria, ha il diritto di rivalersi sulla garanzia prestata dal debitore. In caso di contratti come il mutuo o il pegno, il creditore disporrà del bene vincolato, mentre nei prestiti personali si rivarrà sul patrimonio del debitore inadempiente, aggredendo di preferenza gli eventuali depositi bancari, titoli o direttamente, nel caso dei lavoratori dipendenti o dei pensionati, la busta paga o il cedolino.

Le persone fisiche che, invece, non assolvono all'obbligazione derivante da un assegno o da una cambiale possono essere oggetto di protesto, che genera una segnalazione presso la Camera di Commercio nel registro informatico protesti.

Nell'ipotesi, infine, del professionista, dell'imprenditore o delle società, il riscontro dello stato di insolvenza, legato all'incapacità di soddisfare regolarmente le proprie obbligazioni, è riferito a tutta la situazione patrimoniale del soggetto e rappresenta il presupposto oggettivo per la dichiarazione di fallimento. Se, invece, la condizione dello stato di insolvenza è conseguenza di un'azione mirata a non assolvere le obbligazioni contratte, si può configurare la fattispecie del reato di Bancarotta Fraudolenta.

Termini correlati