logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Box e posti auto, su i prezzi

Sempre più italiani optano per l'acquisto di un box auto. E lo fanno con il supporto di un prestito. Le compravendite rappresentano il 75 per cento delle transazioni; solo nel 25 per cento dei casi si fa ricorso all'affitto. Chi compra un box, lo fa per usarlo, ma c'è anche chi lo mette a reddito.

Pubblicato il 11/07/2022
garage interno con strumenti, attrezzature e pneumatici
Aumentano i prezzi dei box auto

I prezzi per box e posti auto sono in salita, soprattutto nelle grandi città. Lo rivela l’ultima indagine effettuata dal gruppo Tecnocasa. Il rialzo riguarda tutte le metropoli, tranne Verona.

A trovarsi prime in classifica per l’incremento dei valori dei box sono Bologna e Napoli. A presentare il segno più, oltre ai prezzi, ci sono però anche le compravendite. Nella seconda parte del 2021, infatti, le operazioni relative all’acquisto dei box rappresentano il 75% del totale; solo nel 25% dei casi si è fatto ricorso all’affitto. Chi compra un box in Italia, lo fa soprattutto per usarlo. Ma c’è anche una percentuale discreta di chi compra per metterlo a reddito.

I migliori prestiti per box auto

Per l’acquisto di un box è possibile richiedere un prestito. Questi locali, sebbene a volte non siano nemmeno di grandi dimensioni, risultano molto utili per parcheggiare l’auto e tenerla al riparo da furti e intemperie. Vediamo quali sono i migliori prestiti per l’acquisto di un box nel mese di luglio. Ipotizziamo che un pensionato 68enne di Roma faccia richiesta di un prestito da 25.000 euro e della durata di 5 anni. La rilevazione è stata effettuata nl'11 luglio e presenta come soluzioni più convenienti:

  • Prestito box auto Younited Credit
  • Prestito box auto Fiditalia
  • Prestito box auto Santander Consumer Bank
Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

Al primo posto il prestito di Younited Credit con una rata mensile di 478,70 euro (Taeg 5,75% e Tan 4,23%). I clienti possono procedere online con firma digitale e non devono affrontare né spese mensili, né annuali. Assenti i costi assicurativi. Questo prestito box auto è destinato a chi ha reddito dimostrabile con età compresa tra 18 e 70 anni. L’importo finanziabile è compreso tra i 3.000 a 50.000 euro per durate fino a 72 mesi e tra i 6.000 e i 29.500 euro per una durata di 84 mesi. La somma viene concessa tramite bonifico bancario sul conto corrente indicato dal richiedente. Il rimborso avviene con addebito diretto su conto a data fissa.

Conveniente anche il prestito proposto da Fiditalia con una rata mensile di 491,50 euro (Taeg 6,95% e Tan 6,70%). I clienti possono gestire il finanziamento sia tramite internet sia telefonicamente. Inoltre, l’assenza di spese di istruttoria e di incasso rata rappresentano un valore aggiunto. A far richiesta di questo prestito sono tutti coloro che hanno un reddito dimostrabile con età compresa tra i 18 e i 72 anni. L’importo finanziabile è compreso tra i 3.000 e i 30.000 euro. La disposizione di bonifico è prevista entro 48 ore dalla ricezione del contratto debitamente sottoscritto e corredato dei documenti richiesti.

Tra i migliori prestiti per box auto c’è il prestito personale di Santander Consumer Bank con una rata mensile di 492,09 euro (Taeg 7,11% e Tan 6,75%). I clienti non devono necessariamente recarsi in filiale. Inoltre, non sono previste spese di istruttoria. L’importo finanziabile è compreso tra 1.500 a 30.000 euro per durate fino a 36 mesi; tra i 3.000 e i 30.000 euro per durate da 37 a 72 mesi; tra i 4.000 e i 30.000 euro per durate superiori a 72 mesi. L'esito della valutazione verrà comunicato via e-mail da parte di Santander Consumer Bank e confermato anche tramite e-mail da Segugio.it. Il cliente riceverà il bonifico direttamente sul proprio conto corrente. La disposizione del bonifico avviene entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento del contratto debitamente sottoscritto e corredato dei documenti richiesti, dopo le opportune verifiche. Il cliente potrà anche decidere di recarsi presso una filiale per le operazioni di identificazione e sottoscrizione del contratto in modo tale che la filiale potrà disporre immediatamente l’ordine di bonifico.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati