Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti di primavera per l'acquisto di elettrodomestici

Il frigorifero non dà segni di vita? La lavatrice inizia a perdere colpi? Se gli elettrodomestici non funzionano più come una volta, è il caso di sostituirli. Per affrontare le spese con maggiore serenità si può richiedere un prestito per l'acquisto di elettrodomestici.

Pubblicato il 19/03/2021

Aria di cambiamenti con la primavera. Questa stagione dell’anno da sempre è accompagnata da un forte desiderio di rinascita. E molto spesso si parte proprio dalle ‘quattro mura’. Per migliorare la qualità della nostra vita il primo passo è puntare infatti ad elettrodomestici più efficienti.

Soprattutto in questo periodo, però, non sempre c’è la possibilità di affrontare tante spese insieme. Ecco perché con un prestito per elettrodomestici si può finanziare la spesa per un frigorifero nuovo o per un televisore di ultima generazione. Questo finanziamento rientra nella categoria dei prestiti personali e consente un rimborso secondo un piano di ammortamento a rate costanti.

Le migliori offerte di marzo

Facciamo una simulazione di un prestito di 3.000 euro per l’acquisto di elettrodomestici dalla durata di 2 anni. Ipotizziamo che il richiedente sia un dipendente pubblico di 40 anni di Roma che percepisce un reddito mensile netto di 1.800 euro. La rilevazione prestiti è stata effettuata nella giornata di mercoledì 17 marzo.

Tra le soluzioni più convenienti c’è Prestito personale di Santander Consumer Bank con una rata mensile di 132,35 euro (Taeg 6,18% e Tan 5,55%). Assenti le spese d’istruttoria e di incasso rata. Questo finanziamento è destinato ai privati, residenti sul territorio italiano, con reddito dimostrabile e con un’età compresa tra i 18 e gli 80 anni a fine contratto. Tutti i clienti devono essere titolari di un conto corrente bancario.

Non viene richiesta alcuna garanzia al cliente che, però, può decidere di proporre in fase di richiesta la coobbligazione di un secondo soggetto, preferibilmente con reddito dimostrabile, ad esempio del coniuge nel caso di cliente coniugato.

Per l’acquisto degli elettrodomestici c’è anche Prestito personale di Crediper con una rata mensile di 133,23 euro (Taeg 6,51% e Tan 6,20%). Tanti i punti di forza di questo finanziamento: snellezza operativa, zero spese istruttoria e 100% online con firma digitale.

A richiedere questo prestito possono essere tutti coloro che hanno reddito dimostrabile e un’età compresa tra i 18 e i 72 anni. Tra i documenti richiesti ci sono: documento d'identità, codice fiscale ed ultimo documento di reddito: ultima busta paga per dipendenti, modello unico per autonomi, certificazione unica per pensionati. L’esito della valutazione viene comunicato da BCC Credito Consumo via email. I clienti ricevono il bonifico direttamente sul conto corrente. Il rimborso avviene tramite addebito su conto corrente e il cliente può concordare con BCC CreditoConsumo la data di scadenza all'interno di 4 possibili opzioni - 1/8/15/20.

Findomestic Banca propone Prestito personale per l’acquisto degli elettrodomestici. In questo caso la rata mensile è di 133,44 euro (Taeg 6,54% e Tan 6,35%). Il finanziamento è destinato a lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati. Il prestito può essere assistito da garanzie fideiussorie. Tra i beni finanziabili ci sono elettrodomestici di ogni tipo (lavatrice, lavastoviglie, frigorifero, eccetera); decoder, impianti hi-fi, tv, smartphone, videocamere digitali, lettori multimediali, computer fisso, laptop, periferiche e accessori per pc (stampanti scanner, prodotti software e prodotti hardware).

I documenti richiesti per accedere al credito sono: documento d'identità in corso di validità, codice fiscale, una bolletta di utenza intestata, ultimo modello unico per i lavoratori autonomi, ultima busta paga e ultima Certificazione Unica per i lavoratori dipendenti, cedolino pensione per i pensionati.

Findomestic Banca provvede a comunicare al richiedente l'esito della valutazione tramite contatto telefonico o tramite e-mail. I clienti ricevono un bonifico sul proprio conto corrente o un assegno spedito con assicurata convenzionale. Il cliente ha facoltà di decidere se pagare le proprie rate il giorno 5 o il 20 del mese; in ogni caso la prima rata non verrà pagata prima di 20 giorni dalla data di erogazione del finanziamento.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi