logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti per consolidamento debiti di febbraio 2022

Rientra nella categoria dei prestiti personali e permette di far confluire più debiti in un unico finanziamento e al contempo ottenere liquidità extra. Il prestito consolidamento debiti prevede un unico impegno mensile, di importo più basso rispetto alla somma dei precedenti.

Pubblicato il 25/02/2022
uomo impila monete con salvadanaio e calcolatrice
I migliori prestiti consolidamento debiti di febbraio 2022

Può capitare a tutti nella vita di affrontare un momento difficile sul piano finanziari, ma, quando si corre il rischio di non riuscire a rimborsare le rate, è sempre bene provare a correre ai ripari. Il consolidamento debiti può essere, ad esempio, la soluzione ideale per scongiurare una condizione debitoria insostenibile.

Questo prestito consente, infatti, di consolidare più debiti in un unico finanziamento e al contempo di ottenere liquidità extra. Il vantaggio di questo prodotto sta nel ritrovarsi a fare i conti con una sola rata da pagare in sostituzione delle tante rate precedenti. L’estinzione dei vecchi prestiti lascia spazio a una rata più bassa, complici i tassi di interesse più vantaggiosi.

Il prestito consolidamento debiti rientra nella categoria dei prestiti personali: l’abbassamento dell’esposizione mensile e la presenza di un unico impegno mensile – di importo più basso rispetto alla somma dei precedenti – sono i punti di forza di questo finanziamento.

Chi richiede un prestito per consolidamento debiti non deve presentare garanzie reali. In alcuni casi le banche possono, però, richiedere la presenza di un garante, un terzo soggetto, che andrà a restituire il debito in caso di insolvenza da parte del debitore principale.

Il risparmio per chi opta per questa strada può essere anche notevole, soprattutto se si fa ricorso ai siti di comparazione come Segugio.it che consente di confrontare i migliori prestiti di consolidamento debiti del giorno in modo da ridurre il peso dell’ammontare totale del debito e accorpare tutte le rate dei finanziamenti in corso un’unica rata mensile più bassa.

Le offerte di prestito consolidamento di febbraio 2022

Scopriamo insieme quali sono le soluzioni più vantaggiose in caso di finanziamenti di consolidamento. Partiamo da una simulazione da 5.000 euro per una durata di 60 mesi per un impiegato di 40 anni residente in provincia di Milano. La rilevazione è stata effettuata il 25 febbraio e ha presentato come migliori prestiti consolidamento debiti:

  • Credito personale di Agos
  • Prestito Personale di Younited Credit
Migliori prestiti consolidamento di oggi scopri le offerte

Credito Personale Agos

Agos propone Credito Personale con una rata mensile di 96,32 euro (Tan fisso 5,85% e Taeg 7,37%). Sono assenti le spese di istruttoria. Questo prestito consolidamento debiti è destinato ai privati che hanno una documentazione di reddito dimostrabile. L’importo massimo finanziabile è di 30.000 euro; le durate previste sono comprese tra i 12 e i 120 mesi. I documenti richiesti sono: documento d'identità, codice fiscale e ultima busta paga per dipendenti, modello unico per autonomi, cedolino pensione per pensionati.

Una volta effettuata la richiesta si attende l’esito della valutazione che arriverà via mail sia da parte di Agos Ducato che di Segugio.it. La somma viene concessa tramite bonifico direttamente sul conto corrente. Anche il rimborso avviene tramite addebito diretto su conto corrente.

Prestito Personale Younited Credit

Tra i migliori prestiti consolidamento debiti di febbraio c’è Prestito Personale di Younited Credit che presenta una rata mensile di 96,55 euro (Tan fisso 4,43% e Taeg 6,12%). I clienti possono procedere direttamente online con firma digitale e gestire il finanziamento sia tramite web che telefonicamente. Questo prodotto è destinato a tutti coloro che hanno un reddito dimostrabile e un’età compresa tra i 18 e i 70 anni. L’importo finanziabile è compreso tra i 3.000 e i 19.500 euro per durate fino a 72 mesi e tra i 6.000 e i 14.500 euro per durata 84 mesi. L’istruttoria della pratica è variabile in base alla durata e all’importo finanziato: massimo 5,41% e minimo 2,38%. I clienti non devono affrontare né spese mensili, né annuali. Le spese assicurative sono inoltre facoltative e a pari all’1,80% annuale sull’importo erogato.

I documenti richiesti per accedere al prestito sono: codice fiscale o tessera sanitaria (copia fronte/retro), carta d’identità in corso di validità (copia fronte/retro), documento di reddito (ultime 2 buste paga se lavoratore dipendente); ultimo cedolino pensione (se pensionato); ultimo modello unico PF completo (se libero professionista). Necessario anche un documento della banca che attesti codice IBAN e BIC.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati