logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti per studenti a ottobre 2022

Chi vuole intraprendere un corso di laurea o desidera frequentare un master, un dottorato o un corso di specializzazione, può far richiesta di un prestito personale in modo da dilazionare la spesa e accrescere al contempo le proprie competenze. Tre le proposte riservate agli studenti ad ottobre.

Pubblicato il 21/10/2022
studenti seduti intorno a un tavolo che studiano
I migliori prestiti per studenti di ottobre 2022

Intraprendere un percorso di studi significa crescere sul piano formativo e personale e prepararsi ad accedere al mondo del lavoro. Scegliere la giusta facoltà o i corsi e i master da seguire è fondamentale per costruire il proprio futuro. Spesso, però, non vi è la possibilità di affrontare tutte le spese insieme.

Ecco perché può risultare utile, in tali circostanze, richiedere un finanziamento che consentirà di pagare testi di studio, tasse universitarie, materiale didattico, viaggi di studio e anche l’alloggio lontano da casa.

Ipotizziamo che un 22enne di Milano faccia richiesta di un prestito per studenti da 10.000 euro e della durata di 5 anni. Supponiamo che il richiedente lavori come dipendente privato a tempo determinato per un’attività commerciale. La rilevazione è stata effettuata il 21 ottobre e presenta come soluzioni più vantaggiose:

  • Prestito personale Findomestic Banca
  • CreditExpress Dynamic UniCredit
  • Prestito personale Compass
Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

Findomestic Banca propone un prestito per studenti con rata mensile da 203,30 euro (Taeg 8,42% e Tan 8,11%). I clienti possono operare direttamente online con firma digitale e non devono affrontare spese accessorie. Questo prodotto è riservato a lavoratori dipendenti, autonomi e pensionati e presenta come importo finanziabile un capitale compreso tra 1.000 e 60.000 euro.

I documenti richiesti per questo prestito studenti sono: documento d'identità in corso di validità, codice fiscale, una bolletta di utenza intestata, ultimo modello unico per i lavoratori autonomi, ultima busta paga e ultima Certificazione Unica per i lavoratori dipendenti, cedolino pensione per i pensionati. La somma viene concessa tramite bonifico sul conto corrente o assegno spedito con assicurata convenzionale. Il rimborso del finanziamento avviene tramite addebito sul conto corrente bancario.

Tra i migliori prestiti per studenti di ottobre c’è anche CreditExpress Dynamic di UniCredit con una rata mensile di 204,09 euro (Taeg 8,60% e Tan 7,75%). Assenti sia le spese mensili che annuali. Le spese di istruttoria ammontano, invece, a 125 euro. L’importo finanziabile è compreso tra i 3.000 e i 75.000 euro. Le durate previste sono comprese tra i 36 e gli 84 mesi. Nessuna spesa assicurativa obbligatoria prevista. I documenti per accedere a CreditExpress Dynamic sono: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, permesso o carta di soggiorno se straniero, ultima busta paga se dipendente, modello unico se libero professionista, ultimo cedolino pensione se pensionato. L’accredito è diretto sul conto corrente presso la banca o presso altro istituto. Il rimborso delle rate ogni mese avviene tramite addebito automatico in conto corrente presso UniCredit o altre banche. La scadenza delle rate è confermata per iscritto da UniCredit e la prima rata scadrà passati minimo 30 giorni dalla data di erogazione del prestito.

Il prestito per studenti Compass presenta un rata mensile di 220,18 euro (Taeg 12,27% e Tan 10,90%), con possibilità di consulenza personalizzata in filiale. Le spese di istruttoria ammontano a 150 euro, mentre le imposte a 16 euro. Questo finanziamento è destinato a tutti coloro che hanno un reddito dimostrabile con età compresa tra i 18 e i 75 anni a fine rimborso. L’importo finanziabile è compreso tra i 3.000 e i 30.000 euro. Le durate previste tra i 24 e gli 84 mesi. I documenti richiesti per questo prestito sono: documento di riconoscimento, tessera sanitaria, documentazione reddituale se cittadino non italiano permesso di soggiorno. In alcuni casi vengono richieste ulteriori documentazioni in base alle circostanze da verificare, come ad esempio l’utenza domestica per certificare la residenza in casi di incongruenze. L’accredito della somma avviene in conto corrente, bonifico domiciliato o assegno bancario. La scadenza della prima rata è fissata il giorno 15 o 30 del mese.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati