Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Cessione del quinto della pensione: le migliori offerte a gennaio 2021

I prestiti con cessione del quinto dello stipendio e della pensione sono richiedibili soltanto da pensionati e dipendenti pubblici e privati con contratto a tempo indeterminato. Cosa li differenzia dagli altri finanziamenti? Il rimborso avviene con addebito diretto sullo stipendio o sulla pensione.

Pubblicato il 19/01/2021

Un finanziamento semplice e comodo da gestire. La cessione del quinto della pensione non prevede impegni per il richiedente. Il rimborso della somma ottenuta in prestito avviene, infatti, mediante addebito diretto sulla pensione. La cessione del quinto, destinata anche ai dipendenti pubblici e privati, viene estinta con trattenute dirette su pensione o stipendio sino a un massimo del quinto dell'importo totale della busta paga o del cedolino della pensione.

Si tratta di prestiti a tasso fisso e con una durata massima pari a 10 anni. Il prestito cessione del quinto viene quasi sempre concesso senza alcun tipo di difficoltà, in quanto il rimborso è sempre garantito dalla presenza di uno stipendio o di una pensione. Il pagamento delle rate è assicurato alla fonte e non si corrono rischi di insolvenza. Ad accedere alla cessione del quinto possono essere anche persone che in passato hanno avuto problemi di credito.

Le offerte di inizio anno

Ma quali sono i migliori prestiti con cessione del quinto della pensione di inizio anno? Scopriamolo insieme. La nostra simulazione prende come riferimento un 66enne di Roma che percepisce una pensione netta mensile pari a 1.500 euro. Supponiamo una richiesta di cessione del quinto della pensione, che l'importo della rata sia di 200 euro e che la durata del finanziamento sia pari a 5 anni. La rilevazione è stata effettuata il 19 gennaio.

Tra le migliori cessioni del quinto c'è quella proposta da Findomestic Banca che prevede un netto erogato pari a 10.532,93 euro (Taeg 5,38% e Tan 5,25%). Questo finanziamento si rivolge a chi è pensionato o ha reddito da lavoro dipendente. Il richiedente deve avere un'età compresa tra i 18 e i 75 anni.

Assenti sia le spese mensili sia annuali. Obbligatoria la sottoscrizione di un'assicurazione rischio vita e rischio impiego che assicuri, in caso di mancato pagamento, la copertura della somma dovuta. In caso di rimborso anticipato, l'indennizzo è a carico del cliente.

L'importo viene concesso mediante bonifico bancario sul conto corrente del richiedente. Il rimborso viene invece effettuato dall'ente previdenziale presso cui il cliente è pensionato mediante addebito diretto sulla pensione.

Banca Nuova Terra propone una cessione del quinto con un netto erogato pari a 10.506,18 euro (Tan 5,36% e Taeg 5,50%). Questo prestito si rivolge ai pensionati e ai lavoratori dipendenti (pubblici, privati o statali) che hanno un'età compresa tra i 18 e i 65 anni. Per i dipendenti l'età massima è di 65 anni. Alla scadenza del prestito non bisogna aver superato gli 80 anni di età.

Il massimo importo finanziabile è pari al massimo consentito dalla quota cedibile, nei limiti dei parametri previsti dalle compagnie assicurative. Non sono richieste garanzie reali o personali. L'iter di istruttoria prevede il coinvolgimento dell'amministrazione o ente previdenziale presso cui il cliente è dipendente/pensionato e delle compagnie di assicurative.

Conveniente infine la Cessione del quinto di Bnl Finance con un netto erogato di 10.432,71 euro (Taeg 5,80% e Tan 5,65%). Questo prestito è destinato ai pensionati con età compresa tra i 50 e gli 83 anni (massimo 85 anni alla scadenza del finanziamento) e ai lavoratori dipendenti con età compresa tra i 18 e i 65 anni.

Il massimo importo finanziabile è pari a 75.000 euro. Obbligatoria l'assicurazione rischio vita-rischio impiego: attualmente la polizza viene sottoscritta dal finanziatore, quale contraente e beneficiario, con pagamento del premio a carico dello stesso. Il cliente è invece l'assicurato.

L'avvenuta erogazione del finanziamento viene comunicata ai clienti con una lettera di benvenuto. Solitamente la tempistica di erogazione varia a seconda delle compagnie assicurative coinvolte e dall'amministrazione di appartenenza del cliente. La scadenza della prima rata viene comunicata nella Welcom letter.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi