logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori prestiti con cessione del quinto per privati di dicembre 2022

Il primo e più rilevante vantaggio di una cessione del quinto riguarda i tassi di interesse, più accessibili rispetto a un classico prestito personale. L’altro è di essere accessibile anche per chi non ha un buon passato creditizio: non richiede alcun garante ed è consentito anche ai protestati.

Pubblicato il 20/12/2022
documenti vari: computer, busta paga, monete, calcolatrice
Offerte di cessione del quinto per dipendenti privati

Regolato da un’antica legge che risale al 1950 (D.P.R. n 180 del 5 gennaio), la cessione del quinto è un prestito a rate costanti entro il limite del quinto dello stipendio che attualmente presenta una serie di vantaggi.

Il primo e più rilevante riguarda i tassi di interesse, più accessibili rispetto a un classico prestito personale. L’altro molto importante è di essere adatta anche per chi non ha un buon passato creditizio: fondandosi su una duplice garanzia, quella del datore di lavoro incaricato di rimborsare le rate e le due assicurazioni rischio vita e impiego, non richiede alcun garante ed è invece consentito anche ai protestati.

È inoltre cumulabile con altri prestiti, oltre a offrire durate lunghe, fino a 10 anni.

Per conoscere le migliori offerte di cessione del quinto per un dipendente privato e valutarne i costi, basta fare una simulazione su Segugio.it. Qui vedremo le migliori soluzioni per dipendenti privati su due ipotesi: la domanda di un residente a Milano che valuta una cessione del quinto di 10 anni con una rata di € 300 (7 anni di anzianità lavorativa, stipendio mensile € 1.800) e lo stesso privato che valuta un prestito di 6 anni con rata € 150.

Le migliori cessioni del quinto il 20 dicembre sono:

  • Cessione del quinto privato Unicredit - netto erogato € 27.617,85;
  • Cessione del quinto dello stipendio BiBanca - netto erogato € 27.318,90;
  • Cessione del quinto privato Unicredit - netto erogato € 9.020,06;
  • Cessione del quinto dello stipendio BiBanca - netto erogato € 8.996,68.
Scopri la convenienza della cessione del quinto fai subito un preventivo

Cessione del quinto privato UniCredit

La migliore occasione di cessione del quinto per dipendenti privati con una rata di € 300 e durata 120 mesi è di UniCredit per un netto erogato di € 27.617,85, Tan 5,52%, Taeg 5,67%. L’età massima consentita per accedere al prestito non può essere superiore a 66 anni per i dipendenti privati.

L’offerta prevede una rata tutto incluso: dalle spese periodiche, all’istruttoria, alle spese assicurative, fino all’imposta di bollo.

Per la richiesta del prestito occorre presentare alla finanziaria, anche via online, i seguenti documenti di identità e di reddito:

  • codice fiscale o tessera sanitaria;
  • carta d’identità;
  • ultime 2 buste paga;
  • certificato di stipendio o attestato di servizio.

La finalizzazione della pratica prevede come da prassi il coinvolgimento delle compagnie assicurative per il rilascio della polizza e, successivamente, dell’amministrazione dell’azienda per il rilascio del benestare, rendendo variabile la tempistica di erogazione.

UniCredit è anche la migliore occasione per una durata di 6 anni e una rata di € 150: in questo caso il netto erogato è di € 9.020,06, Tan Fisso 6,12% e Taeg 6,30%.

Per tutti i clienti UniCredit mette a disposizione il proprio servizio di assistenza telefonica.

Cessione del quinto dello stipendio BiBanca

Seconda migliore cessione del quinto per BiBanca, con un netto erogato di € 27.318,90, Tan 5,76% e Taeg 5,91%.

Riservato a chi ha reddito da lavoro dipendente privato, pubblico o statale con età compresa tra 18 e 75 anni, il prestito finanzia fino al massimo consentito dalla quota cedibile e nei limiti dei parametri assuntivi previsti dalle compagnie assicurative.

Anche in questo caso il prestito è a zero spese, con l’assicurazione rischio vita e impiego obbligatoria compresa nel prezzo. Anche l’imposta di bollo, laddove prevista, è assolta dalla banca.

I documenti da presentare sono:

  • tessera sanitaria o codice fiscale;
  • documento d’identità;
  • ultima busta paga;
  • codice Iban del conto corrente.

La prima rata è indicata nel contratto e verrà corrisposta entro il secondo mese successivo alla data della messa a disposizione della somma sul conto corrente del cliente.

Il normale processo di istruttoria di una cessione del quinto prevede il coinvolgimento dell’amministrazione dell’azienda che dovrà fisicamente rimborsare le rate del prestito, oltre che delle compagnie assicurative, per questo i tempi di erogazione sono variabili.

Seconda migliore soluzione con rata di € 150 e durata 6 anni sempre per BiBanca, con netto erogato di € 8.996,68, Tan 6,39% e Taeg 6,21%.

A cura di: Paola Campanelli

Articoli correlati