logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Le migliori cessioni del quinto di novembre 2022

La cessione del quinto è un finanziamento a tasso fisso così come il prestito personale, ma il rimborso delle rate non spetta al richiedente, ma al suo datore di lavoro o all'istituto di previdenza se pensionato. L'importo viene trattenuto direttamente dal netto in busta paga o dalla pensione.

Pubblicato il 25/11/2022
ragazzo soddisfatto
Le migliori cessioni del quinto di novembre 2022

È la trattenuta diretta dallo stipendio o dalla pensione a garantire il rimborso di un prestito con cessione del quinto. Questo finanziamento, a rate costanti e con tasso fisso, è destinato unicamente a pensionati e dipendenti pubblici e privati. La cessione del quinto prevede che il richiedente non debba specificare come userà il denaro in quanto ha fatto ricorso a una forma di credito non finalizzato. L’importo, ottenuto dalla banca o dalla finanziaria, non è destinato all’acquisto di uno specifico bene o servizio. L’estinzione di un prestito con cessione del quinto avviene tramite trattenute che possono arrivare fino a un massimo di un quinto di stipendio o pensione al netto delle ritenute.

A differenza dei pensionati, i dipendenti possono arrivare a impegnare fino al 40 per cento del proprio stipendio attraverso la cosiddetta delega, nota anche come doppio quinto. I prestiti con cessione del quinto non possono avere una durata oltre i dieci anni e prevedono che il richiedente sottoscriva un’assicurazione sui rischi vita e impiego.

La copertura sul rischio impiego non va stipulata dai pensionati. Rispetto a un prestito personale, la cessione del quinto è un’operazione finanziaria più flessibile. Possono, infatti, ricorrere a questa forma di prestito anche coloro che hanno avuto in passato problemi di natura finanziaria. È l’automaticità dei pagamenti e la presenza di uno stipendio o di una pensione a far sì che la cessione del quinto sia un’operazione sicura per l’istituto di credito.

Scopri la convenienza della cessione del quinto fai subito un preventivo

Cessione del quinto: le offerte di novembre

Vediamo quali sono le migliori proposte di Segugio.it per chi intende optare per questa forma di prestito nel mese di novembre. Partiamo da una simulazione con rata di 300 euro per una durata del prestito di 10 anni per un dipendente statale di 45 anni residente a Roma, con contratto a tempo indeterminato, 15 anni di anzianità lavorativa e stipendio mensile di 1900 euro. La rilevazione, effettuata il 25 novembre, vede salire sul podio:

Con la Cessione del quinto dello stipendio di Bibanca il netto erogato ammonta a 29,920,51 euro (Tan fisso 3,79% e Taeg 3,86%). Questo prodotto è destinato a chi ha reddito da lavoro dipendente (sia esso privato, pubblico o statale) o da pensione con età compresa tra 18 e 75 anni. Le durate previste sono: 48, 60, 72, 84, 96, 108, 120 mesi. I documenti richiesti per la cessione del quinto Bibanca sono: tessera sanitaria o codice fiscale, documento di identità, ultima busta paga o cedolino della pensione, codice Iban del conto corrente.

Passiamo ora a una simulazione di cessione del quinto per un dipendente privato con rata di 300 euro per una durata del prestito di 10 anni. Il richiedente è un impiegato di 40 anni residente a Milano, con contratto a tempo indeterminato, 7 anni di anzianità lavorativa e stipendio mensile di 1600 euro.

Tra le soluzioni più vantaggiose c’è Cessione del quinto Privato di UniCredit con netto erogato di 27.617,85 euro (Tan fisso 5,52% e Taeg 5,67%). Questo finanziamento si rivolge a lavoratori dipendenti (privati, pubblici o statali) e pensionati. Per i dipendenti, qualora ci fossero i presupposti, potrà essere valutata la possibilità di affiancare alla cessione del quinto anche una delegazione di pagamento. L’età massima di un dipendente privato alla scadenza del finanziamento non deve superare i 66 anni. Le durate previste sono: 24, 36, 48, 60, 72, 84, 96, 108, 120 mesi. I documenti richiesti da UniCredit sono: documento di identità, codice fiscale, busta paga, certificato di stipendio o attestato di servizio.

Vediamo, infine, quali sono le migliori cessioni del quinto della pensione.

Facciamo una simulazione con rata di 300 euro per una durata del prestito di 10 anni per un pensionato di 68 anni residente a Roma, 1 anno di anzianità pensionistica e pensione di 1900 euro.

L'offerta di Capitalfin prevede un netto erogato di 27.945,16 euro (Tan fisso 5,25% e Taeg 5,39%). I pensionati che intendono accedere a questa forma di finanziamento non devono avere più di 85 anni di età. L’istituto pensionistico provvede al rimborso, con trattenuta mensile direttamente dal cedolino pensione. Capitalfin ha anche sottoscritto alcune convenzioni con i principali enti pensionistici.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati