Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Le migliori cessioni del quinto per dipendenti pubblici

Con un prestito con cessione del quinto è possibile richiedere importi anche elevati. L’importo del finanziamento cambia in base allo stipendio e alla pensione. Se lo stipendio o la pensione sono alti, anche l’importo richiesto ed erogato potrà essere elevato.

Pubblicato il 26/04/2021
Le migliori offerte di cessione del quinto

Tasso fisso e durata massima di 120 mesi. Sono alcune delle caratteristiche principali della cessione del quinto. Questo finanziamento può essere richiesto sia dai pensionati che dai dipendenti pubblici e privati con contratto a tempo indeterminato.

A contraddistinguere questi prestiti è il tipo di rimborso che avviene con addebito diretto sulle rate dello stipendio o sulla pensione. Tali rate, trattenute automaticamente da salario o pensione, non possono andare oltre 1/5 dell’importo totale della busta paga.

L’importo

Con un prestito con cessione del quinto è possibile richiedere importi anche elevati. L’ammontare del finanziamento varia a seconda dello stipendio e della pensione. Se lo stipendio o la pensione sono alti, anche l’importo richiesto ed erogato potrà essere elevato.

L’importo può dipendere anche da possibili vincoli sul capitale massimo assicurabile imposto dalle compagnie assicurative o dalla durata del piano di ammortamento.

Le migliori offerte di aprile 2021

Facciamo una simulazione di prestito con cessione del quinto per un 59enne di Milano. Ipotizziamo che il richiedente sia un dipendente pubblico che percepisce uno stipendio netto mensile di 1.800 euro al mese. Supponiamo che l’importo della rata sia di 200 euro e che la durata del finanziamento sia di 10 anni. La rilevazione è stata effettuata il 26 aprile.

Al primo posto la Cessione del quinto di Prestitalia con un netto erogato di 19.922,71 euro (Taeg 3,89% e Tan 3,80%). Le spese iniziali ammontano a 18 euro. Questo tipo di finanziamento si rivolge ai lavoratori dipendenti (privati, pubblici o statali) con età tra i 18 e i 65 anni e ai pensionati con età compresa tra i 50 e gli 83 anni. L’età massima alla scadenza del finanziamento è di 85 anni.

L’importo finanziabile è fino al massimo consentito dalla quota cedibile e nei limiti dei parametri assuntivi previsti dalle compagnie assicurative. Le spese assicurative sono a carico del finanziatore. L’accettazione della proposta contrattuale viene anticipata al cliente tramite SMS, a cui segue una comunicazione cartacea via posta. L’importo viene erogato mediante bonifico bancario sul conto corrente indicato dal richiedente, mentre il rimborso viene effettuato dal datore di lavoro o ente previdenziale.

Tra le migliori cessioni del quinto per dipendenti pubblici c’è anche DbEasy Cessione Pubblici e Ministeriali di Deutsche Bank Easy con un netto erogato di 19.713,90 euro (Taeg 4,12% e Tan 3,99%). Assenti le spese periodiche. Questo finanziamento si rivolge a dipendenti pubblici e ministeriali. L’importo massimo finanziabile è di 75.000 euro.

Tra i documenti richiesti ci sono: documenti identità, reddito, certificato stipendio o attestato di servizio. L’esito della richiesta viene comunicato in 48 ore. L’erogazione del prestito avviene in media in 20 giorni, mentre la scadenza della prima rata viene fissata 30 giorni dopo l’erogazione.

Findomestic Banca propone una Cessione del Quinto con netto erogato di 19.672,88 euro (Taeg 4,17% e Tan 4,09%). Questo finanziamento è destinato a chi ha reddito da lavoro dipendente (sia privati, pubblici che statali) o da pensione. I richiedenti devono avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni.

Assenti sia le spese mensili che annuali. Inoltre le spese assicurative sono a carico della banca. I clienti devono sottoscrivere obbligatoriamente un’assicurazione rischio vita e rischio impiego che garantisca, in caso di mancato pagamento, la copertura dell’importo ancora dovuto.

Tra i documenti richiesti vi sono: codice fiscale o tessera sanitaria; carta d’identità; ultime due buste paga; ultima certificazione unica. L’esito viene comunicato ai clienti tramite posta elettronica. L’importo sarà erogato mediante bonifico bancario sul conto corrente indicato dal richiedente. L’iter di istruttoria varia a seconda dell’amministrazione presso cui il cliente è dipendente e delle compagnie assicurative. La prima rata è sempre indicata nel contratto e sarà pagata entro e non oltre il secondo mese successivo alla data della messa a disposizione del cliente della totalità delle somme.

;
A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi