Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Le migliori cessioni del quinto per dipendenti pubblici

Con la cessione del quinto dello stipendio la rata mensile trattenuta dal salario non può essere superiore a un quinto dell'importo totale netto della busta paga. La procedura è semplice e non presenta difficoltà proprio perché il rimborso è assicurato dalla trattenuta alla fonte.

Pubblicato il 17/11/2021
Migliori cessioni del quinto per dipendenti pubblici

Tasso fisso, durata massima consentita di 120 mesi e rimborso con addebito diretto della rata sullo stipendio. Sono alcune delle caratteristiche principali di un prestito con cessione del quinto per dipendenti. Si parla di 'cessione del quinto' in quanto la rata mensile trattenuta dal salario non può essere superiore della quinta parte dell'importo totale netto della busta paga. Questa forma di finanziamento viene concessa senza problemi proprio perché il rimborso è assicurato dalla trattenuta alla fonte.

I dipendenti, a differenza dei pensionati, possono ricorrere anche al prestito delega: l’importo della cessione può aumentare fino ai due quinti dello stipendio. Con il doppio quinto, infatti, la rata della cessione del quinto si somma a quella del prestito delega, giungendo a un massimo del 40% del salario. È possibile richiedere un prestito con delega contestualmente alla cessione del quinto o anche dopo.

Scopriamo le migliori cessioni del quinto per dipendenti pubblici. Partiamo da una simulazione con rata di 300 euro per una durata del prestito di 10 anni. Supponiamo che il richiedente sia un dipendente statale di 45 anni, residente a Roma, con contratto a tempo indeterminato, 15 anni di anzianità lavorativa e stipendio mensile di 1900 euro. La rilevazione è stata effettuata il 17 novembre 2021.

Le soluzioni più convenienti del momento sono:

  • Cessione del quinto TidoCredito by Pitagora
  • Cessione del quinto Bnl-Bnp Paribas
Scopri la convenienza della cessione del quinto fai subito un preventivo

Al primo posto la Cessione del quinto TidoCredito by Pitagora con un netto erogato di 30.883,02 euro (Tan fisso 3,07% e Taeg 3,17%). Questo finanziamento si rivolge a chi ha reddito da lavoro dipendente o da pensione con età compresa tra i 18 e gli 84 anni. L’importo massimo finanziabile è di 75.000 euro. L’istruttoria della pratica cambia a seconda del tipo di lavoratore, della durata del finanziamento e dell’importo finanziato. Non sono previste né spese mensili, né annuali, mentre quelle assicurative sono a carico dell’istituto finanziatore. Prevista la sottoscrizione obbligatoria di un’assicurazione rischio vita e rischio impiego che garantisca, in caso di mancato pagamento, la copertura dell’importo ancora dovuto.

I documenti richiesti per accedere al finanziamento sono: codice fiscale o tessera sanitaria, carta d’identità in corso di validità, le ultime due buste paga o il cedolino pensione, l’ultima certificazione unica. L’importo viene concesso tramite bonifico bancario sul conto corrente indicato dal richiedente. Il rimborso, invece, viene effettuato direttamente dal datore di lavoro.

Tra le soluzioni più vantaggiose c’è anche la Cessione del quinto di Bnl-Bnp Paribas con un netto erogato di 30.946,84 euro (Tan fisso 3,15% e Taeg 3,20%). I richiedenti sono lavoratori dipendenti con età compresa tra i 18 e i 65 anni e i pensionati con età compresa tra i 50 e gli 83 anni. L’età massima alla scadenza del finanziamento è di 85 anni. Anche in questo caso l’assicurazione è sottoscritta dal finanziatore con pagamento del premio a suo carico. Il richiedente non deve presentare né garanzie reali, né personali.

I documenti richiesti sono:

  • codice fiscale o tessera sanitaria (copia fronte/retro),
  • documento d’identità in corso di validità (copia fronte/retro);
  • documenti di reddito: si tratta delle ultime due buste paga o del cedolino pensione se pensionato; ultima Certificazione Unica e del Modello OBIS/M(solo per pensionati).

La banca può poi richiedere eventuale documentazione aggiuntiva. L’erogazione del prestito viene comunicato mediante una lettera di benvenuto. All’interno della missiva viene anche indicata la scadenza della prima rata.

Passiamo ora a una cessione del quinto con rata di 150 euro per una durata del prestito di 10 anni. Il richiedente è un dipendente statale di 45 anni residente a Roma, con contratto a tempo indeterminato, 15 anni di anzianità lavorativa e stipendio mensile di 1900 euro.
TitoCredito by Pitagora propone una cessione del quinto con netto erogato di 15.441,51 euro (Tan fisso 3,07% e Taeg 3,17%), mentre Bnl-Bnp Paribas prevede un netto erogato di 15.423,42 euro (Tan fisso 3,15% e Taeg 3,20%).

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi